Banner Top
Banner Top
Banner Top

Sicurezza: riesplode la polemica

dimichele.sigismondiRiesplode con veemenza la questione sicurezza nella nostra città, soprattutto dopo gli ultimi due episodi che si sono verificati stamane che testimoniano la necessità di non abbassare mai la guardia ed, anzi, di provare a trovare soluzioni che aiutino ad arginare un fenomeno che pare in forte crescita. Un tema scottante, dunque, al centro del dibattito politico ormai da tempo che vede posizioni antitetiche anche all’interno del Consiglio comunale.

La prima voce a levarsi dopo le rapine odierne è quella di Fratelli d’Italia attraverso le parole del consigliere meloniano Etelwardo Sigismondi: “Le due rapine avvenute stamani in città, fanno tornare alla ribalta il problema sicurezza a Vasto. Le minoranze in Consiglio comunale, su questo argomento, hanno sempre dimostrato grande senso di responsabilità e di collaborazione con la maggioranza, sostituendosi anche all’immobilismo del Sindaco Lapenna nel momento in cui abbiamo sottoposto, all’attenzione del Consiglio comunale, proposte per arginare subito, e risolvere poi, il problema. È il caso, ad esempio, della bozza di delibera consiliare ‘misure urgenti per il centro storico’ che conteneva, tra le tante idee, anche l’attuazione del protocollo ‘mille occhi sulla città’ sottoscritto dallo stesso sindaco Lapenna dinanzi al Prefetto di Chieti nell’ottobre scorso, e a cui non è mai stato dato seguito. La maggioranza di centrosinistra ha, anche in questo caso, bocciato le nostre proposte rifiutando difatti qualsiasi forma di collaborazione con le minoranze, sul tema.” “Ritengo – ha poi proseguito – che, anche a fronte di quanto accaduto in queste ore, non si possa più tollerare l’assenza di interventi da parte dell’Amministrazione comunale. Per questo, domattina stessa presenterò una interrogazione affinché il Sindaco risponda, senza mezzi termini e senza girarci intorno, quali misure, insieme alla sua Giunta ed alla sua maggioranza, intende assumere per garantire sicurezza in tutti i quartieri di Vasto.”

Anche Marco di Michele Marisi, Responsabile di “Giovani In Movimento” ed esponente di Fratelli d’Italia, ha richiamato, per l’ennesima volta, il Sindaco di Vasto Luciano Lapenna ed il centrosinistra alle proprie responsabilità: “La Comunità vastese è chiaramente scossa da quanto accaduto stamani. Quando in una città di 40mila abitanti, avvengono due rapine a pochi minuti di distanza l’una dall’altra, significa che qualcosa non va. Sia nel tessuto sociale, sia dal punto di vista dei controlli. Nonostante il lavoro quotidiano delle Forze dell’Ordine. Perché è impensabile che così pochi ‘attori della sicurezza’ debbano e possano tenere sotto controllo una città che si estende su settanta chilometri quadrati. Posso tra l’altro affermare, senza timore di essere smentito – è andato giù duro di Michele Marisi – che Vasto è ancora più scossa nel sapere che l’Amministrazione comunale continua a negare il problema sicurezza, a girare la testa dall’altra parte e dunque a non prendere provvedimenti. Ribadiamo fino alla noia: più Forze dell’Ordine, sì alla Videosorveglianza, sì ai ‘Volontari per la Sicurezza’.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts