Banner Top
Banner Top

PdL: Tancredi tra gli eleggibili. I vastesi fuori dalla porta.

I tormentati  rapporti nel PdL hanno portato ad una prima svolta con la quale si è provato anche ad imbavagliare il presidente della Regione Gianni Chiodi, che aveva espresso duramente le proprie perplessità circa le composizioni  delle liste elettorali parlando a nome proprio, di Paolo Tancredi e di Guerino Testa, una manovra strumentale per svilire il tentativo di ribellione messo in opera dallo stesso presidente  e dai massimi esponenti del PdL abruzzese che hanno, dunque, minacciato anche il proprio disimpegno in campagna elettorale. Ed è proprio la presenza del senatore teramano uscente  in posizione eleggibile una delle novità partorite dall’ultimo tavolo romano sulle candidature che ora vedono, nelle prime tre posizioni, alla Camera Filippo Piccone, Paolo Tancredi e Fabrizio Di Stefano, che lascerebbero tutti Palazzo Madama per trasferirsi a Montecitorio, ed al Senato Gaetano Quagliariello, Paola Pelino ed Antonio Razzi. Come già preannunciato, nonostante la presenza di personaggi di spicco e di grande lignaggio nel vastese (che, è bene ricordarlo, conta tra maggioranza ed opposizione ben 5 consiglieri regionali) non figurano candidati eleggibili nelle liste di centro e di centrodestra. Ulteriori sviluppi si attendono già nella tarda mattinata, dal momento che stasera alle 20.00 scadono i termini di presentazione delle liste ufficiali.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts