Banner Top
Banner Top

Vasto, Sigismondi vuole subito il candidato

Il dato regionale ci rafforza e ci spinge a lavorare da subito per l’individuazione del candidato sindaco del centrodestra”. Etelwardo Sigismondi, senatore e coordinatore regionale di Fratelli d’Italia rompe gli indugi e annuncia un imminente tavolo politico in vista delle amministrative del 2026.

Le elezioni comunali si terranno fra due anni, ma la coalizione questa volta non vuole ripetere gli errori fatti nel 2021, quando il candidato sindaco del centrodestra venne scelto in “zona Cesarini”, un mese prima dell’appuntamento con le urne e venne individuato nella persona di Guido Giangiacomo che perse al ballottaggio con Francesco Menna, riconfermato alla guida del comune per altri cinque anni.

“Venti anni di centrosinistra ci stanno riconsegnando una città meno competitiva ed attrattiva”, attacca Sigismondi, “durante la campagna elettorale, parlando con i cittadini, abbiamo raccolto tante lagnanze e numerosi disservizi riconducibili all’attuale amministrazione guidata dal sindaco Menna. Dopo questo risultato regionale, che rafforza il centrodestra e vede Fratelli d’Italia attestarsi al 28,90 % diventando il primo partito della città, ci metteremo subito al lavoro per costruire una proposta politica alternativa e per individuare il candidato sindaco della coalizione da schierare in campo fra due anni”.

Fratelli d’Italia rivendicherà la scelta?

“Non ci interessano le bandierine”, risponde il senatore, “sceglieremo tutti insieme: il candidato sindaco sarà il frutto di una scelta unitaria e condivisa. Quello che conta, al momento, è che il centrodestra, rispetto alle comunali del 2021, ha visto diminuire il gap con il centrosinistra. Da questo dato dobbiamo ripartire”.

Anche se Fratelli d’Italia è stato consacrato primo partito della città con il 28,90% dei consensi, il voto dei vastesi ha premiato il “campo largo” di Luciano D’Amico che ha ottenuto il 51,86% rispetto al 48,14% del riconfermato presidente della Regione, Marco Marsilio. Con 4.485 voti, pari al 25,91%, il Pd diventa secondo partito di Vasto, dove la più votata è stata l’assessore Anna Bosco con 2.808 preferenze. Cresce anche Forza Italia che con 1.820 voti raggiunge il 10,52%.

“Abbiamo ottenuto un ottimo risultato”, commenta il coordinatore cittadino, Antonio Monteodorisio, “Forza Italia con 1.820 preferenze si attesta come perno fondamentale della coalizione di centrodestra, migliorando notevolmente il risultato delle politiche. A Vasto gli esiti del voto dimostrano il valore dei candidati, di tutta la classe dirigente del partito, del lavoro svolto in consiglio comunale e dai militanti che hanno permesso di raggiungere questo obiettivo”, conclude Monteodorisio.  Calo di consensi per la Lega che ha ottenuto 1.105 voti, pari al 6,38%.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com