Banner Top
Banner Top

Aumenta l’Imu per le case in affitto, Irpef e tassa di soggiorno invariate

Vengono confermate le aliquote Irpef e l’imposta di soggiorno che resta invariata. Per quanto riguarda l’Imu, invece, ci sarà un aumento   al 7,60 per mille per i possessori di immobili che vengono  locati mediante la stipula di un contratto a “canone concordato”. Le tasse sono state al centro dell’ultimo consiglio comunale dell’anno. Una seduta lampo – durata non più di 40 minuti – costellata dal continuo botta e risposta tra il sindaco Francesco Menna e il consigliere di Fratelli d’Italia, Francesco Prospero. Molti i banchi vuoti.

Oltre a contestare l’aumento dell’aliquote Imu per le seconde case in affitto a canone concordato, le minoranze presenti in aula hanno chiesto anche la rimodulazione dell’Irpef in base alle fasce di  reddito e una puntuale rendicontazione sulla imposta di soggiorno, i cui introiti dovrebbero essere utilizzati solo  a fini turistici. Il consiglio comunale ha anche approvato, con il solo voto favorevole della maggioranza, il regolamento per la trasformazione del diritto di superficie ed eliminazione dei vincoli su immobili realizzati nelle aree Peep (piani per l’edilizia economica popolare), sulla base di specifiche convenzioni stipulate con cooperative ed imprese ai sensi delle leggi n. 167/1962 e n. 165/1971.

“E’un risultato importante”, commentano il sindaco Francesco Menna e l’assessore alle politiche per l’edilizia residenziale pubblica,  Paola Cianci, “che vede Vasto allinearsi ad una scelta fatta anche da altri Comuni per andare incontro alle famiglie che da oggi avranno la piena proprietà delle loro abitazioni acquistate dopo tanti sacrifici,  senza vincoli rispetto al prezzo di vendita e di locazione con procedure più snelle. L’approvazione di questo regolamento è il frutto dell’impegno dell’ufficio Patrimonio e della Commissione Affari generali guidata dalla presidente Lucia Perilli. Per questo ringraziamo i consiglieri di maggioranza per il lavoro svolto e per aver votato positivamente la proposta di delibera”.

Con questo provvedimento il Comune di Vasto ha dato seguito all’evoluzione normativa e giurisprudenziale.

“Durante i lavori della Commissione non sono emerse problematiche riguardanti il merito del regolamento che riporta quanto è stabilito dalla legge vigente”, commenta la presidente Perilli, “alle criticità sollevate è stata data immediata risposta da parte dell’ufficio Patrimonio rappresentato dall’assessore Cianci, dal dirigente Vincenzo Toma e dall’ingegner  Michele Saraceni superando le perplessità mostrate dall’opposizione. Ringrazio i colleghi per il lavoro svolto e per quello che stiamo portando avanti nella predisposizione di numerosi regolamenti che a breve discuteremo in aula”.

Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com