Banner Top
Banner Top
Banner Top

Chiusura tribunali minori, prosegue la battaglia degli avvocati a Vasto

E’ stata l’avvocato Silvana Vassalli, in rappresentanza di tutti gli Ordini Forensi d’Abruzzo, a illustrare le molteplici ragioni che impongono la salvaguardia dei Tribunali di Avezzano, Lanciano,
Sulmona e Vasto e, in particolare, la necessità che venga approvata, al più presto, la richiesta di proroga del termine di chiusura. Disagio illustrato nel corso della cerimonia di inaugurazione dell’Anno Giudiziario svoltosi a L’Aquila sabato 22 gennaio.

A evidenziarlo il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Vasto quanto mai critico nei confronti del ministero della Giustizia che si dimostra: cieco, sorto e muto.

In data 19.01.2022, come è noto, si è svolta l’assemblea degli iscritti all’Ordine degli Avvocati di Vasto, che ha dato inizio alle tre giornate di astensione dalle udienze proclamata dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Vasto. I lavori sono stati aperti dal presidente Vittorio Melone che ha ripercorso i motivi che hanno portato alla proclamazione dello sciopero, ribadendo la necessità – mai così attuale – che il Tribunale di Vasto e la relativa Procura della Repubblica restino operativi sul territorio così come gli altri presidi giudiziari sopprimendi.
Sono seguite le riflessioni delle diverse personalità invitate ad intervenire quali Giandomenico Scioletti e Raffaele Stella, rispettivamente presidente e consigliere del Collegio dei Geometri della Provincia di Chieti, Felicia Fioravante, vicesindaco del Comune di Vasto, Giuseppe La Rana, presidente Assovasto, il Dott. Piergiorgio Molino, presidente del Consorzio “Vivere Vasto Marina”, Marco Corvino, presidente del Consorzio “Vasto in Centro”, Francesco Pietrocola, presidente dell’Ordine dei commercialisti di Vasto, di Giampaolo Di Marco, segretario
generale dell’Associazione nazionale forense e di Fiorenzo Cieri, vicepresidente delle Camere Penali di Vasto.
Al termine degli interventi l’assemblea ha deliberato di essere favorevole: • alla proclamazione di una ulteriore astensione e alla organizzazione di ulteriori manifestazioni di protesta; • alla possibilità di valutare e predisporre i ricorsi dinanzi alla Corte dei Conti e alla Corte di Giustizia Europea.
Come già preannunciato dal presidente Melone la prossima astensione avrà luogo a fine febbraio 2022 (in concomitanza con la conversione del Mille proroghe), di concerto con gli altri Ordini forensi di Avezzano, Lanciano e Sulmona.

Infine è statp deliberato di organizzare dei presidi a Roma in occasione della discussione degli emendamenti presentati da tutte le forze politiche in favore della proroga della chiusura, in modo da far sentire ai nostri parlamentari il sostegno da parte dei territori alla loro iniziativa.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.