Banner Top
Banner Top
Banner Top

Semaforo a Vasto Marina, Prospero e Suriani: “Il Comune ha già incassato 127mila euro”

Nella seduta del Consiglio Comunale del 31 luglio 2021, l’Assessore Marcello è tornato a difendere l’ immorale “trappola perfetta della Giunta Menna” e ha chiarito, a seguito dell’interrogazione presentata dai Consiglieri Comunali di Fratelli d’Italia, Francesco Prospero e Vincenzo Suriani, che l’amministrazione Menna, dal 2 marzo al 17 maggio 2021, ha notificato ai contribuenti 3300 verbali e che, ad oggi, il Comune di Vasto ha incassato una somma vicina ai 127 mila euro.

La “Trappola semaforica” funziona, con buona pace di tutti gli automobilisti sanzionati, e di aumentare l’intervallo tra il giallo e il rosso e di installare il “countdown”, accanto al semaforo… manco a parlarne.

Menna e Marcello pare abbiano ormai trovato il modo per ripianare i conti in rosso del Comune e per questo non hanno nessuna intenzione di apportare dei correttivi, che possano diminuire il numero dei verbali elevati ai danni degli utenti della SS16.

A noi questo comportamento legale, ma immorale, della Giunta Menna non piace e continueremo, dentro e fuori l’aula consiliare, a chiedere correttivi per un semaforo che rischia, tra le altre cose, anche di provocare tamponamenti.

Come consiglieri comunali ci prefiggiamo l’obiettivo di migliorare la sicurezza di pedoni, ciclisti ed automobilisti. Soprattutto questi ultimi potranno arrestare il proprio veicolo in sicurezza, evitando di creare dei pericolosi tamponamenti a catena derivanti da brusche frenate indotte dalla paura di incorrere in sanzioni.

Le modifiche necessarie, come l’aumento dei secondi di giallo e l’installazione di un contasecondi, pertanto, renderebbero l’incrocio dell’ingresso sud di Vasto Marina più sicuro, evitando, altresì,  che il sistema di rilevamento delle infrazioni si riveli solo uno strumento per fare cassa.

Menna & C. agiscano nell’interesse dei cittadini e la smettano di addurre scuse ridicole e infondate interpretando, in mala fede, decreti e circolari. Sfruttino, invece, le facoltà che le norme gli consentono, dimostrando di avere a cuore la sicurezza dei cittadini.

3300 verbali in mero di tre mesi sono un’assurdità e solo chi è interessato a mettere le mani nelle tasche dei cittadini può sostenere il contrario.

Francesco Prospero 

Vincenzo Suriani 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.