Banner Top
Banner Top

Zero contagi alla Denso, gli ordini ripartono

Nessun contagio alla Denso di San Salvo e da mesi stop alla cassa integrazione. Il lavoro non manca e gli ordinativi arrivano. Unico neo è che non c’è ancora nessuna decisione sui futuri investimenti sull’elettrificazione delle auto. La situazione è costantemente monitorata ma i sindacati pressano per avere risposte certe sui futuri investimenti.

La politica ci deve aiutare. Denso – dice Primiano Biscotti segretario della Fim Cisl – non ha ancora deciso dove produrre il motore elettrico. Le istituzioni intervengano per attirare l’investimento. Senza la produzione dei motori elettrici non c’è futuro e questa fabbrica da lavoro a 1200 persone”, ricorda il segretario della Cisl.

“E’ doveroso fare un ringraziamento alle Rsu di fabbrica che hanno gestito e gestiscono un periodo delicatissimo. I lavoratori si sono rimboccati le maniche ed hanno dimostrato grande serietà. La Denso di San Salvo è diventato il luogo più sicuro contro il Covid 19” -ha rimarcato Biscotti.

Per il settore dell’ Automotive abruzzese la Denso rappresenta una eccellenza e dal canto suo la Regione in autunno aveva assicurato che avrebbe verificato sia i processi di investimento dello stabilimento che i processi innovativi con l’avvento dell’ibrido e dell’elettrico.

Al momento però tutto tace.

Per Denso è dunque un periodo di grandi cambiamenti ma anche di attese. In questo momento particolarmente delicato per il settore industriale, in gioco c’è il futuro dello stabilimento di San Salvo. Fino a quando non deciderà ufficialmente di produrre a San Salvo i nuovi motori elettrici, restano i timori di un futuro meno felice. E la concorrenza straniera di certo non sta a guardare con le braccia incrociate. Lo spauracchio resta l’Europa dell’Est. In pole position c’è la fabbrica in Ungheria, ma anche l’altra spagnola è una concorrente spietata.

“Stiamo pressando i dirigenti per avere risposte. La partita in gioco è troppo importante”, insiste Biscotti. “Speriamo che il 2021 ci porti la risposta tanto attesa”, conclude il rappresentante della Fim Cisl.

Paola Calvano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.