Banner Top
Banner Top

Ferie ridotte nelle imprese per salvare gli ordini persi

Scattano mercoledì 23 dicembre le ferie per le realtà produttive del Vastese, ma quest’anno le vacanze natalizie saranno più brevi grazie alla ripresa dell’automotive. In Denso ai giorni 25, 26 e 27 dicembre sarà aggiunta una giornata di ferie il 24 e un’altra il 31 per tutti i reparti. Negli altri giorni ci saranno reparti in cui si lavorerà.

In Pilkington invece le ferie natalizie vanno dal 23 dicembre al 7 gennaio 2021, ma i reparti che producono parabrezza torneranno al lavoro il 28, 29 e 30 dicembre. Più o meno la stessa cosa anche alla Primo: le ferie vanno dal 24 dicembre al 3 gennaio, ma diverse linee lavoreranno nei giorni feriali fra Natale e l’Epifania. Dopo un anno di grandi sacrifici, a Natale arrivano segnali di ripresa.

Il 2020 per la Pilkington è stato l’anno dei nuovi prodotti usciti dalla fabbrica di San Salvo, ma è stato anche l’anno della crisi provocata dal covid. Il lockdown ha spinto il colosso internazionale a spegnere all’estero diversi forni annunciando 2000 esuberi. A San Salvo è stato un anno di cassa integrazione e sacrifici. Ora sembra esserci una inversione di rotta: il settore dell’auto in Italia, Francia e Germania dopo un lungo periodo di crisi sembra riprendersi. Le case automobilistiche avviano il lancio dei nuovi modelli.

Alla Denso invece niente cassa integrazione ma la situazione è monitorata costantemente. Al momento i sindacati mantengono un atteggiamento positivo. Non è stato ancora deciso dove sarà prodotto il motore elettrico, ma San Salvo ci spera. I sindacati hanno chiesto più volte alla politica di fare la propria parte per attirare l’investimento prima che il colosso decida diversamente.

Agganciate ai colossi industriali ci sono le piccole e medie aziende del Vastese e della Val di Sangro e anche per loro quest’anno non ci sarà il lungo ponte natalizio.”E’ un deciso segnale di ripresa”, dice Giuseppe La Rana, direttore di AssoVasto. “Il tessuto industriale è stremato, ma gli ordinativi del settore automotive ridanno un po’ di serenità a migliaia di lavoratori provati sia economicamente che psicologicamente. Dopo settimane di cassa integrazione ci sono aziende che dovranno lavorare il sabato e non faranno il lungo ponte dal 23 dicembre al 7 gennaio. Dopo un anno di buio profondo – conclude La Rana – il 2020 si chiude con una piccola luce che speriamo sia foriera di un 2021 più sereno”.

Paola Calvano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.