Banner Top
Banner Top

Marchese replica alla maggioranza: “Adoperatevi per far rimanere la Casa famiglia a San Salvo”

Come è suo solito il Sindaco davanti ai problemi fa un passo indietro e manda avanti le sue liste civiche, le quali ancora una volta hanno dimostrato che non hanno nulla a che fare con il civismo, cambiando partito di volta in volta e salendo alla bisogna sul carro del vincitore.
Il centrodestra Sansalvese come ormai consuetudine anziché lavorare per risolvere i problemi della città e proiettarla verso il futuro continua a guardare indietro, distorcendo i fatti avvenuti e utilizzandoli di conseguenza a sua immagine e somiglianza.
Gli avvenimenti che si susseguono dimostrano sempre più la vostra inadeguatezza amministrativa.
Vi ricordo che fu la mia amministrazione a suo tempo a fare gli atti ingiuntivi al Comune di Cupello per la riscossione delle somme arretrate, e sempre noi nel 2010 affidammo il servizio di gestione della Casa Famiglia alla cooperativa Ambra, regolarizzando i contratti di lavoro.
La struttura è andata in decadimento e si è resa inagibile durante il vostro mandato.
Forse avete dimenticato, le tante volte che sono venuti gli operatori della casa famiglia a chiedervi di intervenire sulla struttura e non hanno trovato mai ascolto, naturalmente la stessa senza interventi manutentivi è andata in decadimento.
Per chi non lo sapesse, li informo che ad alcuni consiglieri comunali dell’opposizione (me compreso) è stato negato l’accesso alla Casa Famiglia al fine di verificarne le sue condizioni manutentive.
Infine, per chiarire una volta per tutte, il Comune non ha mai preso soldi ai cittadini Sansalvesi per la sua gestione.
Questa è la realtà del passato.
Il vostro continuare ad accusare quelli di prima serve solo a nascondere la vostra inadeguatezza nell’affrontare i problemi di San Salvo.
La dimostrazione è che solo dopo il mio intervento avete ammesso che la struttura è inagibile, così come tutti gli altri problemi inerenti alla gestione, al personale, a quella dei ragazzi ospitati.
Su argomenti di questa importanza, il Sindaco in primis, avete il dovere di informare i cittadini.
La trasparenza nella gestione della cosa pubblica è un requisito fondamentale e voi avete dimostrato di essere carenti in tal senso.
Vi consiglio di guardare avanti ed adoperavi affinché questo importante servizio rivolto alle famiglie disagiate rimanga nella nostra città.
Questo è il vostro compito e non quello di fare sterile polemiche.
Se riuscirete a fare questo ne sarà contenta e soddisfatta l’intera città.
Buon lavoro.
Gabriele Marchese
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.