Banner Top
Banner Top

Simona Contucci presenta online i candidati della lista “Montenero coraggiosa” ed è boom di visualizzazioni

Presentati ieri sera in diretta streaming su Facebook i candidati della lista Montenero Coraggiosa.

La candidata sindaco Simona Contucci ha introdotto uno a uno gli aspiranti consiglieri comunali, attraverso un dialogo nel corso del quale ognuno si è presentato alla comunità esprimendo le motivazioni della propria candidatura in questa lista e argomentando sull’importanza di dare un voto al proprio nome.

“La nostra corsa verso il Comune è iniziata con una determinazione e un entusiasmo straordinari. Merito di tutti voi, e siete tantissimi, che ci state incoraggiando di persona e sui social, con un ‘mi piace’, con uno sguardo, con un sorriso, con un saluto da gomito a gomito. È merito di questo gruppo di donne e uomini, che insieme a me stanno correndo verso il futuro di Montenero.

Oggi ve li voglio presentare uno a uno: Francesco Borgia, Cabiria Calgione, Andrea Cardinali, Daniele D’Ascenzo, Fiorenza Del Borrello, Susanna Del Gesso, Loredana Dragani, Franco Mancinelli, Nicola Marraffino, Antonio Potalivo, Claudio Spinozzi, Tania Travaglini”.

Dopo questa prima fase, Contucci ha parlato di alcuni temi importanti di questa campagna elettorale che porterà al rinnovo del Consiglio Comunale di Montenero di Bisaccia.

“Sono davvero orgogliosa di poter guidare questo gruppo fantastico di donne e di uomini. Persone che antepongono l’interesse della comunità alla loro vita privata. Persone con valori, con passioni. Animate da puro spirito di servizio. Persone coraggiose, perché vanno contro il sentimento diffuso che vuole farci credere che la politica non può migliorare la vita delle persone. Che vuole farci credere che della politica e della rappresentanza si può fare a meno. Li voglio ringraziare davvero, ancora una volta.

Uno a uno, per nome. Grazie

Francesco Borgia, Cabiria Calgione, Andrea Cardinali, Daniele D’Ascenzo, Fiorenza Del Borrello, Susanna Del Gesso, Loredana Dragani, Franco Mancinelli, Nicola Marraffino, Antonio Potalivo, Claudio Spinozzi, Tania Travaglini.

Dovremmo ricordarci tutti che assumere su di sé la responsabilità della partecipazione attiva in politica è un grande gesto di altruismo.

Un gesto, quello di candidarsi, che unito al vostro, quello di andare a votare, protegge e salva la cosa più importante che abbiamo nella nostra società: la democrazia.

La democrazia è fragile e va difesa. Possiamo farlo anche nel nostro piccolo comune con un gesto semplice e sacro: il voto. Concedetemi questa parola: “sacro”.

Non la uso a caso. Votare significava originariamente fare voto, affidarsi agli dei. Gli uomini nel tempo hanno deciso che votare potesse significare anche fare voto ad altri uomini, affidarsi a persone capaci e dotate di qualità morali ed etiche, di competenze e valori che potessero gareggiare con gli dei nell’offrire soluzioni.  Noi crediamo che ci siano ancora persone con qualità che possano andare davanti al popolo, davanti ai cittadini e ricevere, senza deluderli, il loro voto.

Accogliere la loro richiesta di speranza. Accogliere l’affidamento che essi ci lasciano, perché ci impegneremo per esaudirlo e soddisfarlo. In questo senso il voto è la massima richiesta di cura che possa giungere dalle persone ad altre persone. Da madre e da donna so particolarmente bene cosa significhi avere cura dell’altro.

Cosa significhi accogliere chi si affida a te in modo incondizionato. Esaudire quella speranza di costruire futuro insieme. Tornare a questo significato antico e profondo del voto sarebbe una grande successo per la nostra comunità.

Il vero cambiamento di cui tanti parlano, non è cambiare semplicemente lo schieramento alla guida del nostro paese. Non è neanche scegliere per la prima volta nella storia del nostro paese una donna come sindaco, anche se questo forse sarebbe un cambiamento ben più radicale e autentico.

Il vero cambiamento è tornare a dare un senso al nostro essere una comunità che crede nei valori della democrazia e dello stare insieme. Allora se posso chiedervi una sola cosa, non è quella di votarci, ma quella di andare a votare. Tornate a credere che si possa affidare le proprie speranze ad altre donne e uomini.

Ma scegliete donne e uomini degni, competenti, appassionati, coraggiosi. Persone che avranno a cuore e si prenderanno cura dei vostri bisogni, dei bisogni della comunità, in modo vero, determinato, concreto.

Il 20 e ‪21 settembre un semplice voto può essere il gesto più forte per cambiare il nostro futuro.

Andate a votare. Montenero, ritroviamo il coraggio di credere negli altri, di credere nel futuro. Noi, se vorrete, saremo lì ad aspettarvi.
Ad accogliervi. A prenderci cura delle vostre speranze sotto questo simbolo.

Montenero sii coraggiosa. Il domani ci aspetta”!

Dopo il suo intervento, Simona Contucci ha presentato il secondo video della sua campagna elettorale, al termine del quale ha ringraziato i suoi candidati e le tantissime persone collegate in diretta Facebook.

                                                                                                          Simona Contucci

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.