Banner Top
Banner Top

Il Pd apre alle liste civiche e punta ancora su Menna

Dall’alleanza sfumata con il Movimento 5 stelle, all’apertura alle liste civiche, passando per un programma che getti le basi della Vasto del futuro e che deve essere il frutto del dialogo con l’intera città. Fabio Giangiacomo, componente del Comitato dei reggenti del Pd, traccia il percorso che da qui ad un anno porterà alle elezioni amministrative del 2021.

L’obiettivo del partito democratico, che ha accolto con favore la disponibilità del sindaco Francesco Menna a ricandidarsi, è riconfermare il centrosinistra alla guida del Comune per un altro quinquennio. In quest’ottica si punta ad un allargamento della coalizione.

Gli interlocutori privilegiati sono i 5 stelle che a Vasto però hanno detto no all’alleanza con il Pd. E’ stato il sottosegretario Gianluca Castaldi in una intervista al Centro, a manifestare la volontà di non fare accordi con i partiti, ma di aprire solo alle liste civiche.

Questa posizione dei 5 stelle era ampiamente prevedibile”, commenta Giangiacomo, “io spero però che ci sia una convergenza sui programmi: l’interlocuzione con il sottosegretario Castaldi c’è sempre stata e lui stesso è esponente di un governo di coalizione con il Pd. Una caratteristica del centrosinistra è sempre stata il rapporto con il sano civismo. Noi non abbiamo nessuna preclusione ad aggregare anche delle liste civiche che portino delle particolari sensibilità a temi e problemi, naturalmente rifugia mo invece coloro che fanno del civismo la bandiera dell’antipolitica. Insieme alle altre forze politiche della coalizione abbiamo concordato che il programma sarà il vero leit motiv della prossima campagna elettorale che ci proietta nei prossimi decenni e che getterà le basi per la Vasto del 2030”, prosegue il garante, “un programma che non deve essere fatto negli ultimi dieci giorni come è successo nelle ultime tornate elettorali, ma che deve essere il frutto del massimo coinvolgimento. Tutti devono poter contribuire a determinare il disegno della Vasto che verrà: dobbiamo avere l’umiltà di dialogare con tutta la città per fare il programma del centrosinistra e delle liste civiche che ci accompagneranno in questo cammino. Il candidato sindaco è la persona che può fare da garante per questo progetto, per la sua capacità di dialogo e l’ esperienza maturata. Ci proponiamo un traguardo ambizioso . Tutto dipenderà da come sapremo portare avanti ed aggregare sul programma anche quelli che ci sono stati lontani fino ad oggi. Dobbiamo cercare di coinvolgere il massimo e il meglio della città. Come Pd abbiamo accolto con favore la disponibilità di Francesco Menna a ricandidarsi”, aggiunge Giangiacomo, “ la coalizione espresse già un intento favorevole e credo che l’ufficialità ci sarà una volta che si delineeranno alcuni presupposti, come quello di allargare la famiglia. Non ci sono state le condizioni per le primarie o per contendere la sua leadership . Se ci fossero state ne avremmo discusso tranquillamente e lo stesso Menna avrebbe accettato di confrontarsi, ma questo non è successo”.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.