Banner Top
Banner Top

Annullamento del Jova Beach Party, Cappa e D’Alessandro: “Il Sindaco si dimetta o revochi la delega a Della Penna”

Visto: il clamoroso annullamento del tanto atteso mega concerto, denominato Jova Beach Party, che avrebbe dovuto tenersi a Vasto in data 17 agosto 2019;

Preso atto:

  • Che l’Amministrazione Menna ha avuto ben otto mesi a disposizione per preparare tale evento;
  • Che il Sindaco, fino a poco tempo prima della decisione negativa espressa dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica e dalla commissione provinciale sui locali di pubblico spettacolo, ha sempre garantito che l’evento si sarebbe tenuto, redarguendo chi, a suo dire, era impegnato a gufare e promettendo che dei gufi si sarebbe ricordato il giorno del Concerto;
  • Che la Lega, fin dal momento della notizia del Concerto, si è sempre espressa favorevolmente all’evento, ma è stato il primo partito a indicare le criticità del sito scelto e a mettere in guardia l’Amministrazione dal pericolo dell’annullamento;

Visto inoltre che:

  • L’annullamento del concerto Jova Beach Party si è avuto a causa della bocciatura di tutte le forze dell’ordine e, nello specifico, del Comando provinciale dei Carabinieri, del Questore di Chieti, della Polizia Stradale, del COA, dei Vigili del Fuoco, della Guardia di Finanza, della Capitaneria di porto, della Autorità di Bacino e dell’ANAS;
  • L’annullamento del concerto Jova Beach Party ha provocato un danno di immagine senza precedenti alla Città del Vasto che è stata sfigurata sui media di tutto il Paese;
  • L’annullamento del concerto Jova Beach Party ha arrecato un grave danno a migliaia di cittadini e di turisti, senza trascurare i mancati guadagni per albergatori, ristoratori, proprietari di B&B e di tutti gli esercenti che vivono in un contesto economico alquanto complicato;
  • L’annullamento del Jova Beach Party ha messo in evidenza l’insipienza amministrativa del primo cittadino, dell’assessore al turismo e ai grandi eventi, incapaci di ascoltare quanti, anche dalla minoranza, hanno messo a disposizione tutta la buona volontà per fornire un apporto utile;
  • La maggioranza è scappata durante l’ultimo Consiglio comunale proprio per non discutere l’Odg riguardante il Jova Beach Party e rifiutando la mano tesa dalla minoranza per elaborare un documento comune;
  • L’area inizialmente individuata per lo svolgimento del concerto di Jovanotti, scelta operata esclusivamente dall’Amministrazione Menna, è stata successivamente modificata con una serie di atti discutibili e poco chiari, e per ragioni che tuttora non si ritengono chiarite;
  • L’annullamento del Jova Beach Party ha prodotto uno scontro istituzionale senza precedenti, mettendo in mostra un Sindaco capace di anteporre la figura di un manager, definito a più riprese galantuomo e gentiluomo, a quella del Prefetto, Dott. Giacomo Barbato, servitore dello Stato e, nel caso in questione, ineccepibile nelle parole, nella condotta e nell’opera;
  • Il manager del cantante, con un’intervista al quotidiano “La Stampa”, ha dichiarato che ci sarà un contenzioso poiché le spese dell’Organizzazione ammonterebbero a un milione di euro, sottolineando per giunta la mancanza dei pareri che l’Amministrazione Menna avrebbe dovuto richiedere;
  • Alla città di Montesilvano sono bastati pochi giorni per organizzare il Jova Beach Party, mentre a Menna e compagni non sono bastati otto mesi, dimostrando che vi sono amministratori capaci e altri meno;

Preso infine atto

  • Del dibattito all’interno del Consiglio Comunale;

IL CONSIGLIO COMUNALE DI VASTO

  • Esprime il proprio rammarico per l’annullamento del grande evento che, se realizzato, avrebbe dato alla città una notevole risonanza e un grande ritorno in termini di pubblicità;
  • Esprime la grave preoccupazione per le dichiarazioni del manager e si augura che il Sindaco possa chiarire presto, rispondendo a una nostra interrogazione, quali siano stati i rapporti e gli impegni intercorsi e/o presi tra il Comune di Vasto e l’Organizzazione Trident;
  • Si augura che il Sindaco di Vasto voglia prendere atto del danno irrimediabile causato alla Città dalla sua gestione superficiale e pasticciona e dimettersi;
  • Impegna il Sindaco di Vasto, qualora non voglia abbandonare la poltrona, almeno a revocare la delega al Turismo e ai Grandi eventi all’assessore Carlo Della Penna;

Alessandra Cappa (Lega)

Davide D’Alessandro ( Lega)

Vasto, 22 agosto 2019

 

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.