Banner Top
Banner Top

Jovanotti, lavori autorizzati dalla Regione

I lavori per la bonifica di Fosso Marino e il livellamento delle aree adiacenti sono stati autorizzati “in deroga” dalla Regione il 31 luglio scorso, cioè 24 ore prima che le ruspe della ditta Asfalti Trigno entrassero in azione sul litorale per tagliare la vegetazione ripariale e ricoprire il canale con la sabbia. Che esista un’autorizzazione regionale si evince dalla delibera di giunta comunale approvata in gran fretta venerdì sera per evadere le ulteriori richieste della Prefettura.

Sono giorni a dir poco frenetici e carichi di tensione quelli che separano la tappa vastese del 17 agosto del Jova beach party, un evento che con l’approssimarsi della data appare sempre più a rischio, anche se l’amministrazione comunale sta facendo di tutto per scongiurarne l’annullamento, giocando in anticipo e minacciando esposti contro “ambientalisti ed ornitologi”.

Quest’ultimi non fanno mistero delle loro perplessità, condivise peraltro anche da consiglieri comunali del centrodestra: l’interramento del corso d’acqua contrasta con leggi e strumenti urbanistici territoriali, in particolare con il piano del demanio marittimo comunale che per Fosso Marino prevede la rinaturalizzazione.

Desta quindi stupore e sconcerto la circostanza che la Regione ne abbia autorizzato in vista del concerto la “bonifica” per  la  quale ha nei mesi scorsi stanziato in favore del Comune 80mila euro. Tra l’altro sui lavori  è stata rimessa una informativa in Procura dai carabinieri forestali che sono dapprima intervenuti sul posto per poi spostarsi in Comune dove hanno acquisito alcuni documenti.

Ma torniamo alla delibera approvata in gran fretta venerdì sera dal sindaco Francesco Menna e dai suoi assessori, tutti presenti. Con il provvedimento l’esecutivo prende atto della nuova proposta progettuale della società Trident agengy inviata in Comune il 29 luglio. Precisa che la nuova relazione tiene conto dei rilievi mossi dal Comitato provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico elaborando “corrispondenti soluzioni dettagliatamente descritte negli elaborati progettuali”.

Nella delibera si ribadisce che l’area eventi individuata dal piano demaniale marittimo comunale “non risulta idonea alla realizzazione del concerto perché ha una superficie estremamente ridotta, non ha uno sbocco libero verso il mare a causa della presenza di concessioni demaniali pluriennali lato est, non garantisce il rispetto dei requisiti di sicurezza richiesti in considerazione del numero dei partecipanti e dell’importanza dell’evento”.

Ricorda che la società Trident, previo sopralluogo sul litorale di Vasto Marina ha individuato come idonea alla manifestazione l’area demaniale marittima comunale sita tra l’Hotel Bristol a sud ed il pontile . Area che ricomprende anche Fosso Marino.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.