Banner Top
Banner Top

Una catena umana per dire “Stop alle trivelle”

Una catena umana lunghissima per dire “Stop alle trivelle”. E’ accaduto stamane a Punta Penna in occasione della tappa della Goletta Verde.
Dalle 18:00 alle 20:00 sarà inoltre possibile salire a bordo della goletta.

“La presenza ogni anno di Goletta Verde ci rende orgogliosi del nostro mare e delle nostre Riserve”, fa sapere l’assessore Paola Cianci. “Il tema della lotta contro le trivelle, dei cambiamenti climatici e della solidarietà rilanciati da Legambiente ci vedono da sempre in prima linea. Li ringraziamo per aver coinvolto tante persone presenti sulla spiaggia di Punta Penna nella catena umana, soprattutto i bambini rimasti affascinati dal ruolo dei volontari. L’auspicio è che prendano esempio e che ci siano sempre tanti volontari che sensibilizzano al rispetto dell’ambiente, di grande aiuto alle amministrazioni come la nostra che vanta proficue collaborazioni”.

Un viaggio in 25 tappe, che si concluderà a metà agosto in Liguria volto a monitorare la qualità delle acque marine, denunciare le illegalità ambientali, l’abusivismo edilizio, le trivellazioni di petrolio e combattere l’emergenza delle plastiche in mare, ma anche per informare e sensibilizzare i cittadini sull’importanza di salvaguardare questo prezioso ecosistema e le sue bellezze e affermare il ruolo centrale del Mediterraneo nelle politiche di accoglienza, solidarietà e integrazione.

Un’edizione, quella del 2019, che sarà realizzata grazie al sostegno dei partner principali CONOU, Consorzio nazionale per la gestione, raccolta e trattamento degli oli minerali usati e Novamont; dei partner sostenitori Assovetro –  Endless Ocean, Ricrea, Consorzio nazionale per il riciclo e il recupero degli imballaggi in acciaio e con il contributo di Pramerica SGR (Pramerica Sicav Social 4 Future). Media partner sarà la La Nuova Ecologia.

Tra le altre battaglie che saranno portate avanti durante l’estate da Goletta Verde c’è come sempre la messa al bando delle plastiche usa e getta e in generale la lotta al marine litter, una delle due più gravi emergenze ambientali globali insieme ai cambiamenti climatici. Proprio per questo anche nella tappa abruzzese ci sarà il “trash mob” #UsaeGettaNoGrazie. L’appuntamento è per sabato ore 16 presso il Lungomare di Pescara.

Come ogni anno con il servizio Sos Goletta, Legambiente assegna un compito importante a cittadini e turisti, a cui chiede di segnalare situazioni anomale di inquinamento delle acque: tubi che scaricano direttamente in mare ma anche chiazze sospette. I tecnici del laboratorio mobile approfondiranno le denunce e le segnalazioni arrivate, per poi farle arrivare alle autorità competenti. Per inviare basta collegarsi al sito www.legambiente.it/golettaverde. Il servizio SosGoletta rientra nel progetto di Legambiente Volontari per Natura sulla citizen science (il contributo dei cittadini alla conoscenza dei problemi ambientali e alla loro risoluzione).

  • goletta verde
  • goletta verde
  • goletta verde
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.