Banner Top
Banner Top

Tribunale, chiesto un incontro al ministro Bonafede

Francesco Menna, torna a chiedere un incontro con il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. La proroga al 2021, della chiusura dei tribunali di Vasto e Lanciano non basta più al primo cittadino. “Quello che accade da qualche mese a Vasto e nel territorio, racconta benissimo l’esigenza della città di avere una Procura che continui a contrastare gli attacchi sempre più forti della malavita e un Tribunale che assicuri giustizia”, ha ripetuto ieri Menna. “Da anni continuo a ribadire l’importanza del presidio di giustizia a Vasto. Il sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca è daccordo con me“, ricorda Menna.

Lo sono anche il sindaco di Cupello Manuele Marcovecchio, ora consigliere regionale di maggioranza e il collega che sarà all’opposizione, Pietro Smargiassi (M5S). Dopo il maxi emendamento approvato al Senato in autunno. il senatore pentastellato Gianluca Castaldi e l’onorevole Carmela Grippa del M5S definirono l’emendamento uno strumento necessario per creare le basi concrete per l’individuazione di nuovi criteri per l’accesso alla giustizia.

Menna torna sull’argomento e ripete che non c’è tempo da perdere . “Per assicurare giustizia Vasto ha bisogno del tribunale“. Il sindaco di Vasto, insieme al sindaco di Lanciano, Mario Pupillo, aveva elaborato anche un progetto che prevedeva l’accorpamento dei tribunali di Vasto e Lanciano piuttosto che la soppressione. L’auspicio del primo cittadino è che dopo la proroga arrivino le notizie di sopravvivenza contestualmente all’adeguamento del personale amministrativo. Entro pochi mesi andranno via altri due cancellieri. La carenza di personale è un grande problema da risolvere. Il ministero non ha riaperto le assunzioni di personale amministrativo e gli ultimi 11 dipendenti amministrativi sono finiti tutti a Chieti, lasciando Lanciano e Vasto a bocca asciutta.

Nel 2018 il personale amministrativo del palazzo di giustizia di Vasto ha perso 4 unità e a breve ,come detto, sono previsti altri 2 pensionamenti. “L’organico del personale amministrativo”, ripete il sindaco Menna ricordando gli appelli fatti anche dal presidente del Tribunale, Bruno Giangiacomoè inferiore del 50% rispetto al previsto. Vanno sbloccate le assunzioni per i cosiddetti tribunali minori. Il personale amministrativo”, insiste Menna “è assolutamente inadeguato alla portata e ai carichi di lavoro.La cronaca quotidiana e l’elenco di processi delicatissimi racconta quanto importante sia il presidio di giustizia istoniense. Mi auguro che presto possa esserci a Roma un incontro con il ministro”, conclude il primo cittadino ribadendo il proprio impegno per assicurare alla città e al territorio Procura, Tribunale e commissariato.

Paola Calvano (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.