Banner Top
Banner Top

Il Comune vende il mattatoio di Sant’Onofrio

Costi di gestione troppo alti. Sono questi i motivi che hanno spinto l’amministrazione a mettere in vendita il fabbricato di via Sant’Onofrio che ospita il Mattatoio, un servizio che ora la giunta vuole dismettere. Il sindaco Francesco Menna  ha richiesto l’inserimento dell’argomento all’ordine del giorno della prossima assise civica.

“Diversi comuni hanno dismesso questa attività”, sostiene il primo cittadino, “è un servizio che genera ingenti costi di gestione sulle tasche dei cittadini vastesi. A ciò si aggiunge che diversi sono i mattatoi privati in funzione a cui si rivolgono gli esercizi commerciali. I due dipendenti attualmente impiegati nella struttura  verranno utilizzati presso l’ufficio Servizi Manutentivi e l’edificio sarà messo in vendita. Le risorse così generate potranno essere usate per altri obiettivi di pubblica utilità”. 

Che l’amministrazione comunale avesse deciso di dismettere il fabbricato di via Sant’Onofrio non è comunque una novità. L’edificio figura infatti nell’elenco dei 12 beni di proprietà per i quali il 19 novembre prossimo si terrà un’asta pubblica. Le offerte dovranno pervenire in Comune entro e non oltre le ore 12, del 16 novembre. Il valore degli immobili è sceso del 10% e del 20% rispetto al prezzo originario.

Il bando pubblicato in questi giorni all’albo pretorio on line è l’ennesimo tentativo da parte dell’ente  di disfarsi di quei beni che producono solo costi. Tra questi c’è il Mattatoio, il cui prezzo, dopo la riduzione del 10% in seguito alla prima gara andata deserta, è ora di 666.459 euro. Nella lista figurano, tra i fabbricati e i locali commerciali, anche il parcheggio coperto di via Martiri Istriani a Vasto Marina. In totale abbandono da anni, l’impianto che dispone di 200 posti auto passa da 1.583.600 euro a 1.425.240 euro con una riduzione del prezzo del 10%. Non è peregrino ipotizzare che non ci saranno acquirenti e che il parcheggio continuerà a restare inutilizzato, oltre ad essere diventato ricettacolo di rifiuti. Sono scesi del 10% anche i valori del fabbricato di piazza Marconi, in pieno centro storico che attualmente ospita il circolo pensionati e il fabbricato di via De Gasperi, nel popoloso quartiere San Paolo, un tempo sede della scuola civica musicale. Il primo edificio è passato da 400mila a 360mila euro, mentre il secondo da 360mila a 288mila euro.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.