Banner Top
Banner Top

Vota il bilancio, accuse al consigliere Marra

Un consigliere comunale di maggioranza, dipendente di una società appaltatrice di servizi per conto del Comune, non si astiene sul bilancio di previsione approvato di recente dall’assemblea civica e l’opposizione solleva il problema del “conflitto di interessi”. Lo fa con una interpellanza presentata al sindaco Francesco Menna e inviata anche al Garante dell’Anticorruzione.

Il consigliere in questione è l’ex assessore Marco Marra, sociologo, dipendente a tempo indeterminato del Consorzio Matrix che per conto del Comune gestisce il servizio di accoglienza per i richiedenti asilo.  Secondo sei colleghi dei movimenti civici e del centrodestra non avrebbe dovuto partecipare alla discussione e alla successiva votazione in aula. L’interessato replica e parla di “strumentalizzazioni e attacchi personali”.

Il Consorzio Matrix, attraverso la società Pianeti Diversi e diverse altre ragioni sociali consorziate, gestisce diversi appalti importanti per conto del comune di Vasto, tra cui l’asilo nido San Paolo, nonché il cosiddetto Sprar per l’accoglienza dei migranti”, evidenziano Vincenzo Suriani, Davide D’Alessandro, Alessandro D’Elisa, Guido Giangiacomo, Edmondo Laudazi e Francesco Prospero, “per tutti gli appalti riguardanti i servizi gestiti dal consorzio Matrix sono iscritte poste contabili nel bilancio di previsione approvato, anche col voto del consigliere Marra, nella seduta di consiglio comunale del 22 marzo 2018”.

Gli esponenti della minoranza chiedono quindi “se la partecipazione alla votazione sul bilancio del consigliere di maggioranza Marra, non abbia violato il Testo unico degli enti locali  o qualsiasi altra norma vigente in materia di conflitto di interessi per gli amministratori locali e se la partecipazione al voto del medesimo consigliere non pregiudichi la validità della delibera di approvazione del bilancio di previsione 2018-2020”. La questione è destinata a finire nell’aula Vennitti.

“L’interpellanza delle minoranze? Sono felice che si faccia chiarezza una volta per tutte su questo presunto conflitto di interessi”, ribatte Marra, “certe argomentazioni vengono utilizzate in maniera personale e solo per attaccarmi. Ho sempre detto che il mio lavoro all’interno del Consorzio si estrinseca in attività e servizi che non hanno a che fare con lo Sprar del Comune di Vasto. Ben venga quindi un definitivo chiarimento nella sede istituzionale, cioè il consiglio comunale”.              

Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.