Banner Top
Banner Top

Sabato il convegno “Il populismo penale oggi. Dal crocifiggilo al buttate via le chiavi”

Sabato 29 ottobre 2016, alle ore 09.30, presso la Pinacoteca di Palazzo D’Avalos in Vasto, si terrà il Convegno “Il populismo penale oggi. Dal crocifiggilo al buttate via le chiavi“, promosso dall’Unione dei Giuristi Cattolici di Vasto.

Per “populismo penale” si intende la carica emotiva che si riflette sulla giustizia e rischia di generare derive incontrollabili. Rispetto agli altri populismi, non è un fenomeno riconducibile ad un capo carismatico e per questo motivo è meno visibile, ma coinvolge una massa considerevole di cittadini tanto da rappresentare una questione sociale urgente. L’incontro dibattito si propone di analizzare le dinamiche, spesso alterate e, quindi, pericolose che si innescano tra il sistema della giustizia, la sfera della politica e l’opinione pubblica.

Protagonisti del Convegno saranno il Prof. Francesco D’Agostino, Presidente dell’Unione dei Giuristi Cattolici Italiani , il Prof. Luciano Eusebi, Ordinario di Diritto Penale all’Università Cattolica di Milano, Mons. Bruno Forte, Arcivescovo di Chieti-Vasto e il Dott. Italo Radoccia, Magistrato presso il Tribunale di Vasto.

Sulla pagina facebook dell’UGC di Vasto sono disponibili brevi biografie dei relatori https://www.facebook.com/notes/unione-giuristi-cattolici-di-vasto/cenni-biografici-relatori-convegno-il-populismo-penale-oggi/986069804849319

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.