Banner Top
Banner Top

Alimenti prebiotici e probiotici

Gli alimenti prebiotici e probiotici sono cibi funzionali, cioè hanno la capacità, dimostrata scientificamente, di determinare un miglioramento dello stato di salute o di prevenire condizioni patologiche. Col termine probiotico ci si riferisce a microrganismi vivi e attivi contenuti in determinati alimenti o integratori che una volta ingeriti in giuste quantità, esercitano funzioni benefiche per l’organismo. La loro assunzione è utile soprattutto per ristabilire l’equilibrio intestinale compromesso da diverse cause quali l’assunzione di antibiotici, stress, variazioni della dieta, sindrome del colon irritabile, colite ulcerosa ecc e in età pediatrica o neonatale per far fronte a infezioni gastrointestinali. Alcuni studi hanno dimostrato la potenziale efficacia dei probiotici nella prevenzione e nella riduzione della sintomatologia di malattie respiratorie e di infezioni genitali ed urinarie. Per essere efficaci i probiotici dovrebbero essere assunti preferibilmente a stomaco vuoto, per un tempo di 3-4 settimane e in un quantitativo di almeno un miliardo di batteri al giorno, per cui è impossibile introdurli con la sola dieta, ma devono essere aggiunti agli alimenti e non vanno confusi con fermenti lattici o i batteri che sono contenuti nello yogurt, i quali sono anch’essi vivi ma non vitali cioè non hanno la capacità di riprodursi nell’intestino. La maggior parte dei ceppi batterici con dimostrata efficacia probiotica e sicurezza d’uso appartiene ai generi Lactobacillus e Bifidobacterium, ma sono usati anche alcuni ceppi di Escherichia coli e lieviti del genere Saccaromyces.

Con il termine prebiotico, invece si intendono sostanze di origine alimentare non digeribili che favoriscono selettivamente la crescita delle flora batterica intestinale. Questi alimenti contengono una quantità di molecole tale da favorire lo sviluppo dei ceppi batterici che hanno effetti benefici per l’organismo. Sono fibre idrosolubili: fructani, frutto oligosaccaridi, tra cui inulina, xilitolo, sorbitolo, pectine; sono tutti carboidrati non digeribili che agiscono  con due meccanismi, da una parte richiamano acqua nel colon e idratano il materiale intestinale migliorando le funzioni dell’intestino, dall’altra regolano la digestione degli zuccheri e dei lipidi introdotti con la dieta. Sono presenti in molti integratori di fermenti lattici, ma anche in diversi cibi come la farina di frumento, le banane, il miele, l’aglio, la cipolla, i fagioli. L’assunzione di prebiotici con la dieta è molto importante soprattutto nell’ambito di una dieta sana ed equilibrata.

Dall’associazione di probiotici e prebiotici si ottengono alimenti simbiontici che svolgono un’azione benefica sulla flora intestinale. Infatti migliorano sia la sopravvivenza degli organismi probiotici e sia di favorire la formazione di un substrato specifico per la flora batterica intestinale già residente. I simbiotici sono in grado di migliorare l’intolleranza al lattosio, l’assorbimento di alcuni minerali come il calcio, il ferro e il magnesio, e di svolgere un’azione normalizzante sulla funzionalità intestinale e protettiva contro infiammazioni e infezioni a carico dell’intestino, in particolare nelle forme diarroiche. Gli alimenti funzionali possono essere sia alimenti comuni come aglio, broccoli, pomodori, avena, yogurt, o alimenti modificati.

La salute del nostro intestino determina la salute di tutto il corpo e della mente e per questo dobbiamo rifornirlo di batteri “buoni”  per raggiungere un equilibrio nella salute.

Dr.ssa Manuela Di Silvio
Consulente nutrizionale- Farmacista
Rif. Pag. fb Dr.ssa Manuela Di Silvio
Nutrizione consulenza

 

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.