Banner Top
Banner Top

Trasparenza amministrativa, a Vasto Consiglieri Comunali inadempienti

 

 

Siamo andati a dare uno sguardo sul sito ufficiale del Comune della Città del Vasto per verificare il rispetto del Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33 che ha riordinato gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni. Il decreto è entrato in vigore il 20 aprile 2013. Il Comune di Vasto ha proceduto all’applicazione di quanto dettato dal D.L..

In questa sezione vengono pubblicate ed aggiornate le informazioni e i dati concernenti la propria organizzazione, corredati dai documenti anche normativi di riferimento. Sono pubblicati, tra gli altri, i dati relativi:agli organi di indirizzo politico e di amministrazione e gestione, con l’indicazione delle rispettive competenze.

Con riferimento ai titolari di incarichi politici, di carattere elettivo o comunque di esercizio di poteri di indirizzo politico, di livello statale regionale e locale, le pubbliche amministrazioni pubblicano con riferimento a tutti i propri componenti, i seguenti documenti ed informazioni:l’atto di nomina o di proclamazione, con l’indicazione della durata dell’incarico o del mandato elettivo;il curriculum; i compensi di qualsiasi natura connessi all’assunzione della carica; gli importi di viaggi di servizio e missioni pagati con fondi pubblici.

Qualsiasi cittadino che voglia accertare il reddito dei pubblici amministratori può farlo.

Ed ora una guida pratica per i nostri lettori:

Per entrare nella specifica sezione bisognerà cliccare su: Organi di indirizzo politico-amministrativo.

Successivamente bisognerà aprire la pagina relativa alla situazione reddituale e patrimoniale dove sono pubblicate le dichiarazioni dei reddditi di tutti i componenti la Giunta Comunale e del Consiglio Comunale.

Procedendo in questa operazione, con grande sorpresa, abbiamo scoperto che a tutt’oggi una diecina di consiglieri comunali non hanno ancora ottemperato a tale obblico omettendo di presentare presso i competenti uffici del Comune la loro dichiarazione dei redditi relativa all’anno 2014.

Dalla Segreteria Generale del Comune stanno partendo le diffide. Chi non ottempererà rischia di andare incontro ad una pesante sanzione pecuniaria.

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.