Banner Top
Banner Top

Trignina, domani alle 18 l’attesa riapertura

Una buona notizia per i tanti pendolari che utilizzano la Trignina arriva da Antonio Marasco, capo del Compartimento della Viabilità dell’Anas per l’Abruzzo, cha ha firmato l’ordinanza di riapertura, prevista per  domani pomeriggio, domenica 13 dicembre, a partire dalle 18, del traffico veicolare al Km 69,900 di una carreggiata dell’arteria stessa.

Il 27 novembre scorso, a causa della piena del fiume Treste dovuta alle persistenti piogge, la Statale Trignina era stata chiusa al traffico dallo svincolo di Mafalda/Dogliola allo svincolo di San Salvo/Montenero di Bisaccia, con  tir, mezzi pesanti e autobus di studenti e lavoratori, costretti a viaggiare e ad incrociarsi in alcuni punti a qualche centimetro dalla scarpata con tempi di percorrenza decisamente più lunghi.

La situazione drammatica e i disagi venutisi a creare riguardanti principalmente la viabilità di questi piccoli centri, ha portato  i Sindaci della valle del Trigno a riunirsi il 2 dicembre a Tufillo, reclamando l’assenza non solo della Regione e della Provincia, ma anche dell’Anas e di un coordinamento necessario per fronteggiare la crisi e dopo un blocco della SS16 da parte dei sindaci nella mattina del 4 dicembre, il primo cittadino di Vasto, Luciano Lapenna, in accordo con il Presidente della Regione, Luciano D’Alfonso di ritorno da Bruxelles, ha convocato una riunione tenuta nel pomeriggio nell’Aula Vennitti di Palazzo di Città in cui erano presenti, oltre ai sindaci stessi anche il responsabile dell’Anas Sabatini, l’ingegnere del Genio Civile Masciarelli, l’assessore ai lavori pubblici della Provincia Tamburrino, il consigliere della Regione Molise Di Pietro.

Il “tour-sopralluogo” da parte dei Presidenti della Regione Abruzzo D’Alfonso e della Provincia di Chieti Pupillo e in cui hanno toccato con mano la realtà del disagio e di sofferenza vissuta dai comuni e dai suoi abitanti nei giorni di totale e drammatica emergenza e dopo gli annunci da parte dei sindaci, ha fatto scattare l’urgenza dell’intervento per il ripristino del tratto interdetto della Fondovalle Treste.

Ora, la buona notizia da parte del capo del Compartimento della Viabilità dell’Anas per l’Abruzzo, con la speranza comunque che la circolazione e la sicurezza delle strade interessate da continui smottamenti torni presto alla normalità.

Laura Rongoni

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.