Banner Top
Banner Top

Civeta commissariato, il caso in Vigilanza

E’ al vaglio della Commissione di vigilanza il commissariamento del Civeta. Il presidente, Mauro Febbo ha convocato all’Aquila i sindaci aderenti al Consorzio intercomunale che gestisce l’impianto di riciclaggio e di compostaggio di Valle Cena. L’audizione degli amministratori è in programma mercoledì prossimo alle 12.

“E’ una azione di verifica della legittimità del commissariamento”, spiega Mimmo Budano, sindaco di Villalfonsina che insieme ai colleghi di San Salvo, Cupello, Monteodorisio, Casalbordino, Scerni e Pollutri, ha deciso di impugnare il decreto di nomina del Commissario ad acta, Lidia Flocco. Sul ricorso sono tutti d’accordo, ad eccezione del comune di Vasto che per un anno e mezzo (stando a quanto riferito dagli altri amministratori) ha disertato l’ assemblea del Civeta facendo mancare il numero legale, trattandosi del Comune che detiene il maggior numero di quote. Secondo i sindaci, che hanno annunciato ricorso, si tratta di un atto che presenta profili di illegittimità.

“Non c’era alcun motivo di commissariare il Civeta”, ribadiscono i sindaci del Vastese, “altri Consorzi hanno tranquillamente rinnovato i loro consigli d’amministrazione, mentre a noi è stato impedito. Abbiamo fatto un altro tentativo lo scorso mese di luglio, ma anche in questo caso abbiamo trovato la strada sbarrata. La Regione ci ha completamente esautorato: al presidente Luciano D’Alfonso vogliamo ricordare che i proprietari del Consorzio di Cupello sono i comuni, i quali, a loro volta, devono tutelare gli interessi dei cittadini”.

Proteste che non sono servite a niente. Alla fine l’annunciato commissario ad acta (che sarebbe dovuto arrivare a Cupello esattamente un anno fa), si è insediato, facendo scattare l’azzeramento del consiglio  d’amministrazione presieduto dall’avvocato Massimo Sgrignuoli e degli altri organi statutati (assemblea e collegio dei revisori).

La scelta del presidente della Regione è ricaduta su Lidia Flocco, avvocato, 36 anni, originaria di Atessa, che oltre a vantare un curriculum di tutto rispetto, è collaboratrice dello studio legale Picozzi-Morigi di Roma e consulente esterno della Ecolan-Ecologica di Lanciano, la società che gestisce la discarica di Cerratina.

“Il commissario ci ha convocato per oggi alle 17”, fa sapere Budano, “ci saremo per un fatto di correttezza istituzionale. Non abbiamo nulla di personale contro di lei, ma non ci piacciono le cose pasticciate”.

Anna Bontempo

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.