Banner Top
Banner Top

Sulla questione sicurezza San Salvo Città Nuova a muso duro contro l’ex sindaco Marchese

Anche a San Salvo da tempo, e in special modo in questi ultimi anni, è particolarmente sentito il problema sicurezza che si è abbattuto come un ciclone sul confronto politico che ha visto nei giorni scorsi l’ex sindaco Gabriele Marchese puntare il dito contro la maggioranza di centrodestra.
Stamane è stata una conferenza stampa tenuta dai rappresentanti di San Salvo Città Nuova, una delle liste che hanno sostenuto la corsa di Tiziana Magnacca allo scranno sindacale, a replicare alle accuse del leader di SSD, reo di avere “la memoria corta” e di fare “demagogia in tema di sicurezza”.

All’incontro hanno presenziato coordinatore cittadino di SSCN Vitale Torino, il capogruppo Luciano Torricella, il consigliere Vincenzo Ialacci, gli assessori Oliviero Faienza e Maria Travaglini, assente per problemi di salute il consigliere Tony Faga.

È stato proprio Torricella a tracciare un resoconto di quanto fatto dall’Amministrazione Magnacca in tema di sicurezza che “è la nostra priorità – ha detto -e lo abbiamo dimostrato con i fatti che sono incontrovertibili e facilmente visibili”.

Il capogruppo ha ricordato come sia stato potenziato e modernizzato il sistema di videosorveglianza (con l’attivazione di un nuovo server, il passaggio da un sistema analogico a uno digitale e la collocazione di nuove telecamere nella zona del sottopasso del cimitero e in via Istonia e che consentono la visione anche notturna, oltre al riconoscimento e identificazione attraverso il numero della targa; sia stata arricchita la dotazione degli agenti di Polizia municipale (che prestano servizio con la pistola di ordinanza e sono stati dotati dei giubbotti antiproiettile, dell’Autoscan, il nuovo sistema di controllo delle targhe dei veicoli non assicurati e non revisionati o di mezzi per i quali è stata presentata denuncia di furto, e due biciclette elettriche per controlli più snelli nel centro città); siano stato istituiti i vigili di quartiere con la sistemazione in via San Rocco e nei pressi della rotonda di via Verdi due garitte con turni di presenza degli agenti; sia stata attivata l’applicazione “San Salvo Intercity” per offrire ai cittadini maggiori strumenti per la sicurezza dando la possibilità di chiamare con un semplice click le forze dell’ordine presenti a San Salvo (polizia municipale e carabinieri) o di poter parlare direttamente con il comandante della Polizia municipale; siano stati intensificati i controlli urbanistici e sul conferimento dei rifiuti (con una task force ambientale); siano stati portati avanti la lotta all’abusivismo nel commercio, in particolare sul lungomare e in spiaggia, e controlli contro la prostituzione in particolare a San Salvo Marina; in ultimo siano stato adottate nel campo sociale una serie di iniziative per educare e far crescere i nostri figli nella legalità con incontri formativi nelle scuole.

Il consigliere Ialacci ha ribadito che San Salvo, a seguito di una serie di incontri del sindaco con il comandante provinciale dei carabinieri Luciano Calabrò, ha ottenuto una maggiore presenza dell’Arma che già ha portato, nelle scorse settimane, a controlli ad ampio raggio e che saranno ripetuti con regolarità a supporto dell’attività della locale caserma.

La lista di “San Salvo Città Nuova”, dunque, rivolta la frittata nella padella sottolineando, attraverso le parole ancora di Torricella, come il centrodestra avesse presentato una mozione sulla sicurezza “approvata all’unanimità nella seduta del 15 novembre 2007”, con la quale “l’allora sindaco Marchese, si era preso l’impegno di dare atto e seguito a provvedimenti in materia di sicurezza quali l’installazione di telecamere nei punti strategici, la delocalizzazione e la costruzione di una nuova caserma dei carabinieri, l’elevazione della caserma dei carabinieri a tenenza, l’insediamento di una tenenza della guardia di finanza, una diversa organizzazione della polizia municipale. Marchese ha disatteso ai suoi doveri”. Lo ha ricordato il capogruppo Luciano Torricella che ha elencato il gran lavoro svolto dalla maggioranza in poco meno di tre anni dal suo insediamento.

“Sulla sicurezza – ha concluso il coordinatore Torino – non accettiamo lezioni da nessuno, ma in particolare la vuota e stantia demagogia di chi per anni ha amministrato San Salvo e non ha fatto nulla per renderla sicura”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.