Banner Top
Banner Top

Hai un cane? Dagli 6 metri quadrati di spazi

Un balcone di 2,80 metri quadri è uno spazio troppo angusto per assicurare “un sufficiente benessere” a due cani. Lo dice un’ordinanza del sindaco Luciano Lapenna che impone al proprietario, un cinquantenne di Vasto, di “garantire uno spazio minimo di almeno 6 metri quadri per ciascun cane” entro sette giorni dal provvedimento, avvertendo che l’eventuale non ottemperanza verrà comunicata all’autorità giudiziaria.

L’ordinanza fa seguito al sopralluogo effettuato nell’abitazione del proprietario dei cani dai veterinari Asl che, a loro volta, hanno ricevuto la segnalazione dalla polizia municipale. I due cani, uno fulvo e l’altro nero, entrambi sprovvisti di microchip, sono stati trovati in buono stato di nutrizione e senza sintomi clinici di malattie infettive o contagiose in atto, ma detenuti in uno spazio troppo ristretto: il balcone di casa dotato di una piccola cuccia. Il verdetto dei sanitari non si è fatto attendere: per i veterinari dell’Asl, “gli animali vivono una condizione di non sufficiente benessere”.

E non se la passano bene neanche i 190 cani ospitati nel canile municipale di fianco della vecchia discarica di Vallone Maltempo, le cui criticità hanno spinto quattro consiglieri di minoranza a presentare una mozione, di cui è primo firmatario Antonio Monteodorisio. «Ho visitato il canile e ho trovato personale dipendente e volontari qualificati che accudiscono con amore i cani, in una situazione difficile e in una struttura fatiscente», racconta il consigliere di Forza Italia, «oltre al cattivo funzionamento della rete fognante con fuoriuscita di acqua dal pozzo nero e con un concreto rischio sanitario per i 16 volontari e i 3 dipendenti, c’è il problema della mancanza di parcheggio che costringe operatori e chiunque voglia adottare un cucciolo a posteggiare la macchina sul ciglio della strada. Poiché il canile è vicino alla discarica si registra un aumento di tumori dei cani, con aggravio delle spese medico-sanitarie. Considerata l’importanza delle funzioni svolte dalla struttura nella prevenzione del randagismo, visto il valore sociale del volontariato zoofilo svolto con impegno dall’associazione Amici di Zampa, e visti i rischi cui sono esposti volontari, visitatori e stessi animali, abbiamo presentato una mozione per impegnare il sindaco alla ricerca di un sito idoneo in cui trasferire il canile».

Anna Bontempo (il centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

1 Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.