Banner Top
Banner Top
Banner Top

Fernando Fantini, responsabile del Sert di Vasto, nel direttivo della Società italiana tossicodipendenze

Società italiana tossicodipendenzeFernando Fantini, medico responsabile del Servizio tossicodipendenze di Vasto, è stato nominato componente del consiglio direttivo nazionale della Società italiana di tossicodipendenze (Sitd). La nomina è avvenuta nel corso del congresso nazionale della società scientifica che si è chiuso oggi a Roma. Fantini è l’unico rappresentante della nostra regione eletto nel direttivo Sitd.

Durante il congresso Fantini ha presentato, inoltre, uno studio su una rara complicanza della dipendenza da alcol: la malattia di Madelung. Si tratta di un disturbo che comporta un significativo accumulo di grasso a livello della testa, del collo, della parte superiore del tronco e dell’addome, con una conseguente limitazione dei movimenti e un notevole peggioramento della qualità della vita. Nell’ambito dell’attività dell’ambulatorio di Alcologia di Lanciano-Vasto negli ultimi anni sono stati diagnosticati due casi di malattia di Madelung in pazienti alcolisti: un uomo di circa cinquant’anni e una donna di circa quarantacinque.

La malattia di Madelung è considerata tra le malattie rare, ma lo studio ha evidenziato che in Abruzzo già vi era stata già nel 1999 una segnalazione da parte della clinica dermatologica di Chieti, in un paziente affetto da dipendenza da alcol. Inoltre, in base a ulteriori dati, sembrerebbe che tale malattia non sia così rara e che possa essere sottostimata, soprattutto nelle forme meno gravi.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.