Banner Top
Banner Top

Sulla direzione artistica del Teatro Rossetti è botta e risposta tra Sputore e D’Alessandro

Vincenzo Sputore
Vincenzo Sputore

È ancora la procedura selettiva per la nomina del nuovo direttore artistico del Teatro Rossetti al centro del dibattito politico anche quest’oggi grazie al botta e risposta tra l’assessore alla Cultura del Comune di Vasto, Vincenzo Sputore, e il consigliere di opposizione Davide D’Alessandro,

Una querelle montata a neve dopo l’accoglimento da parte del Tar Abruzzo della richiesta di sospensiva del concorso presentata dal maestro Raffaele Bellafronte, che, è bene ricordarlo ha presentato dinanzi ai giudici amministrativi ricorso contra la sua esclusione e nel contempo contro l’ammissione del vincitore.

Dopo quanto detto e scritto in questi giorni per la prima volta parla l’Amministrazione comunale attraverso le parole di Sputore che, parlando delle presunte irregolarità nella procedura sostenute da D’Alessandro, dice: “La procedura per la nomina del nuovo direttore artistico del Teatro Rossetti è chiara, legittima e trasparente”.

“Da un consigliere comunale di minoranza ci aspettiamo una opposizione sicuramente dura ma leale, basata sulle idee e sulle proposte, piuttosto che su esposti alla magistratura. L’Ufficio cultura del Municipio cittadino ha sempre operato nella massima trasparenza e nel rispetto delle leggi, non abbiamo nulla da nascondere – continua Sputore – l’allarmismo e i modi rozzi di certa opposizione nuoce a chi la fa e non certamente a chi svolge il proprio dovere con onestà e integrità. Possiamo essere giudicati come amministratori per scelte non condivise ma nessuno può permettersi di mettere in dubbio la correttezza, l’onestà e l’integrità dell’apparato politico e amministrativo del Comune cittadino – conclude Sputore”.

Parole, quelle dell’assessore alla Cultura che non potevano non suscitare la risposta dell’esponente di minoranza che ha così commentato: “Più che una replica dell’assessore Sputore, ne avrei gradita una dal Sindaco, ma Lapenna è abituato a nascondersi. Comunque, Sputore non deve rispondere a me, ma a Bellafronte e al Tar. Bellafronte ha aperto un contenzioso, non rozzo, ma legittimo, contro il Comune da cui continua a ricevere denaro per la direzione della Scuola Civica Musicale. Inoltre, Sputore deve dire perché Bellafronte è stato prima ammesso, poi escluso e perché, al momento, la pubblicazione della determina dirigenziale figura soltanto su piazzarossetti.it, che non è propriamente il sito del Comune. Sputore deve sapere che le toppe sono sempre peggiori del buco. E sono rozze e inutili, come certe repliche. La prossima volta si faccia più furbo e dia incarico al Sindaco di metterle. O lui si occupa soltanto di programmazione?”

Botta e risposta al curaro, insomma, in attesa che una pagina importante venga scritta proprio dal Tar Abruzzo tra due settimane circa.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.