Banner Top
Banner Top
Banner Top

Iannone, una caduta sfortunata in Australia

Iannone_Barcellona 2014Ancora una gara sfortunata quella messa in piedi da Andrea Iannone sul circuito australiano di Philip Island. il pilota vastese ha dovuto assaggiare di nuovo il gusto amaro dell’asfalto quando, invece, sperava di portare a termine una gara di altissimo livello. Dopo un apartenza brillante come al solito, Andrea ha lasciato trasparire tutto il suo nervosismo e quella foga che da troppo tempo lo penalizza e sembra avergli fatto smarrire quel talento che tutti nel paddock gli riconoscono.

Già nelle prime curve forza un’entrata in curva finendo lungo e penalizzando il compagno di marca Cal Crutchlow, protagonista, poi, di un grande recupero fini al secondo posto prima di scivolare, anche lui, a tre giri dal termine. Iannone, invece, resta impantanato nel gruppo intorno alla decima-undicesima posizione e quando tenta di forzare il ritmo alla curva 4 si fionda all’interno di Stefan Bradl, ma non riesce a frenare la sua Ducati Pramac prima di incocciare col retro della Honda di Daniel Pedrosa, costretto al ritiro. Un impatto che lo scaraventa a terra provocandogli una brutta contusione all’anca sinistra.

E se il buongiorno si vede dal mattino non poteva finire altrimenti. Nella sua corsa al sesto posto mondiale, già complicata da alcuni risultati negativi, resta qualche spiraglio ancora vista la caduta anche dei due fratelli Espargaro e di Stefan Bradl: intanto, però, Iannone scivola addirittura al nono posto scavalcato anche da Bradley Smith.

Per la cronaca, dopo l’errore di Marc Marquez, sul gradino più alto di un podio targato tutto Yamaha è salito Valentino Rossi, che rafforza il suo secondo posto nella generale, davanti al compagno di squadra Jorge Lorenzo e ad un inaspettato Bradley Smith. Quarta la prima Ducati pilotata da Andrea Dovizioso, certo del suo quinto posto nella generale.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.