Banner Top
Banner Top
Banner Top

Simulazione di disastro ferroviario, i commenti del vice prefetto Giove e del sindaco Lapenna

Come già riportato si è conclusa alle tre di questa notte a Vasto la simulazione di stato di emergenza, che ha riguardato un ipotetico incidente tra due treni all’interno della galleria ferroviaria che attraversa l’area marina della città, voluta dalla Prefettura di Chieti e che ha visto coinvolte tutte le Forze dell’ordine, Ferrovie italiane, il gruppo comunale di Protezione civile, i diversi settore del comune cittadino, i Vigili urbani e i Vigili del fuoco.

Questi i commenti a margine dell’importante esercitazione.

“Sono molto soddisfatto dell’ottimo lavoro realizzato durante questa simulazione – sottolinea il Vice Prefetto di Chieti Giovanni Giove – tutte le autorità competenti hanno gestito al meglio la situazione di crisi. La prefettura di Chieti ha predisposto diversi piani di emergenza per il territorio e le simulazioni rendono possibile la conoscenza dei punti di forza e di debolezza degli stessi piani. Pertanto, abbiamo avuto modo di costatare e di toccare con mano una serie di dinamiche che potrebbero concretizzarsi nella realtà e che saremo così pronti ad affrontare con maggiore efficienza e consapevolezza – continua Giove. Ringrazio per la grande professionalità e disponibilità il Sindaco di Vasto Luciano Lapenna e tutte le autorità coinvolte, in particolar modo la Protezione Civile comunale di Vasto, la Val Trigno, la FIR – CB, l’Associazione Amatori Italiani e la TLC della Polizia di Stato – conclude Giove”.

“Abbiamo accolto l’invito della Prefettura a svolgere questa simulazione affinché il coordinamento di certe emergenze possa essere affrontato con consapevolezza e certezza dei ruoli e delle funzioni – sottolinea Luciano Lapenna – la certezza del chi fa cosa in momenti di emergenza è infatti fondamentale oltre che necessaria. Lavoriamo per la tutela dei cittadini, attraverso la prevenzione, affinché sicurezza e professionalità possano essere garantite a tutti i cittadini che in momenti di emergenza hanno bisogno di punti di riferimento chiari e pronti  a portare soccorso – conclude Lapenna”.

  • IMG-20141013-WA0000
  • IMG-20141013-WA0004
  • simulazione incidenti treni
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.