Banner Top
Banner Top

Provinciali, i mal di pancia nel Pd per la formazione delle liste

Agostino Monteferrante
Agostino Monteferrante

Mercoledì a San Buono si sono riuniti rappresentanti politici e amministratori del Vastese, tra cui i sindaci di Lentella, Tufillo, Palmoli, San Buono, Guilmi, Torrebruna, San Giovanni Lipioni, Fraine, Vasto, il vicesindaco di Dogliola e quello di Castiglione Messer Marino, consiglieri di Monteodorisio, Cupello e San Salvo, dirigenti locali , provinciali e nazionali del Pd, in breve il centrosinistra del Vastese.
Come spiega Agostino Monteferrante, dell’Assemblea nazionale del Pd, “all’ ordine del giorno le elezioni provinciali del prossimo 12 ottobre. Unanimamente convinti del sostegno al candidato presidente Mario Pupillo ed alla lista “Provincia Unita Mario Pupillo Presidente” ci si è soffermati sulle modalità di formazione della lista, esprimendo netto e unanime dissenso nei confronti delle segreterie politiche in particolare per quanto riguarda la scelta dei candidati alla carica di consigliere provinciale indicati, senza alcun confronto con il territorio, per il vastese, nei quali non ci si riconosce. In merito alle vicende che hanno condotto a questo inaccettabile risultato i rappresentanti provinciali del Pd presenti hanno assunto, nei confronti di tutti gli intervenuti, l’impegno a portare la discussione alla Direzione Provinciale che per questa questione sarà richiesta. Inoltre nel corso della riunione, su proposta di molti è stata unanimemente condivisa la volontà di dar vita ad un coordinamento territoriale politico amministrativo che da ieri sera prende il cammino, per dar voce e coordinare le istanze del Vastese , al fine di evitare ulteriori umiliazioni e azioni di mancato coinvolgimento per un territorio importante che con orgoglio vuole rivendicare il suo ruolo, che non può essere interpretato da nessuno autonomamente. Infine, si è deciso di concordare con il candidato presidente Pupillo, un incontro con tutti gli amministratori del vastese, alfine di confrontarsi ed affrontare le innumerevoli e urgenti istanze del territorio per elaborare un percorso di coinvolgimento di tutte le istituzioni”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.