Banner Top
Banner Top

Si tuffa dal pennello e batte la testa, sansalvese in ospedale

guardia-costieraBrutto incidente in mare oggi, a Torino di Sangro, dove D. I. G., un bagnante di 44 anni residente San Salvo, nonostante i ripetuti preventivi richiami fatti dall’assistente bagnante, si è tuffato da uno dei pennelli presenti in località Le Morge, battendo violentemente la testa sul fondale.
Immediatamente sono stati prestati i primi soccorsi sia da una bagnante presente nelle immediate vicinanze che dal bagnino in servizio in quel tratto di litorale. Sul posto è intervenuto inoltre personale del servizio sanitario 118 che ha provveduto a immobilizzare il bagnante e a prestare le prime cure del caso, richiedendo contestualmente l’immediato intervento dell’eliambulanza che ha provveduto al trasferimento all’Ospedale di Pescara, per un presunto trauma cranico vertebrale-cervicale riportato a seguito del tuffo.
Sul posto sono giunti immediatamente gli uomini della Guardia Costiera, insieme alla Polizia Municipale di Torino di Sangro che hanno avviato le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dell’episodio.
Al fine di evitare gravi incidenti, dall’Ufficio Circondariale Marittimo ricordano innanzitutto che in ogni caso occorre accertarsi della profondità dei fondali prima di tuffarsi, ma soprattutto che in linea con la vigente Ordinanza di sicurezza balneare è vietato tuffarsi dai moli, dalle scogliere frangiflutti, dai pennelli, pontili e da tutte le opere poste a difesa della costa.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.