Banner Top
Banner Top

Intercultura e solidarietà all’Istituto comprensivo di Monteodorisio

lotteria-senegal definitivoUn importante evento quello promosso dall’Istituto Comprensivo Statale di Monteodorisio (CH). Il 10 maggio 2014, alle ore 16.30, saranno presentate, in Piazza Umberto I, le attività interculturali e di solidarietà, promosse dalla scuola a supporto dell’associazione di promozione sociale “Una Scuola di Arcobaleni”.
Data la particolarità dell’evento, la scuola ha organizzato una lotteria di beneficenza, i proventi della quale, saranno interamente devoluti alla già citata associazione, al fine di realizzare strutture sanitarie e scuole presso alcuni villaggi del Senegal. L’estrazione dei premi avverrà in serata alle ore 18.00 circa nella sala museale del Comune di Monteodorisio.
L’Associazione “Una Scuola di Arcobaleni” è stata costituita a Bassano del Grappa (VI) ed è attualmente diretta dal Prof. Aladino Tognon, già Dirigente Scolastico del III Circolo Didattico di Bassano del Grappa. Per l’Abruzzo, invece, a rivestire il ruolo di coordinatrice delle attività, è la Prof.ssa Costanza Cavaliere, Dirigente Scolastico dell’Istituto Superiore “Algeri Marino” di Casoli (CH) la quale, grazie al costante impegno e dinamismo, è riuscita a coinvolgere e mettere in rete diverse scuole del territorio regionale. L’associazione svolge le sue attività di promozione sociale, attraverso l’invio di volontari, insegnanti e altre figure educative presso le comunità assistite. I traguardi che essa si propone di raggiungere, mirano a produrre una consistente ricaduta educativo-formativa nella nostra comunità, mediata dalla documentazione della realtà culturale, sociale ed economica a favore dei villaggi sostenuti. In aggiunta, l’associazione si adopera per la promozione di una vasta opera di sensibilizzazione e formazione volta a diffondere la “cultura della mondialità” tra i giovani, le famiglie, gli insegnanti e le diverse professionalità operanti sul territorio. Anche grazie alla generosità di diversi partners, nel tempo, sono state costruite scuole, attivati pozzi, realizzati impianti fotovoltaici, messa in cantiere la progettazione di un ambulatorio medico e persino donata a un villaggio una macina meccanica che permettesse alle ragazze di frequentare la scuola, sottraendole a ore di estenuante lavoro.
Nel novembre 2013, due docenti dell’Istituto Comprensivo di Monteodorisio, insieme ad altri volontari della rete di scuole, si sono recate in Senegal per l’inaugurazione di una scuola costruita nel villaggio di Sambowtè. “Un’esperienza unica – raccontano le docenti – che ci ha permesso di conoscere una realtà difficile ma affascinante, luoghi e persone meravigliose che ci proponiamo di continuare a sostenere attraverso altre iniziative di solidarietà”. In buona sostanza, un’esperienza dettata dalla volontà di incontrarsi per creare legami, dalla convinzione di agire in modo disinteressato e di donarsi senza pensare.
Il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo di Monteodorisio, Giovanna Santini, insieme alla collega Costanza Cavaliere, desidera ringraziare quanti hanno voluto contribuire con generosità all’iniziativa organizzata per il 10 maggio: il signor Fabrizio Di Tizio, titolare di un’azienda situata sul territorio della provincia di Chieti, il signor Luciano Pierfelice, titolare di una nota tipografia di Pescara, che ha stampato gratuitamente i biglietti della lotteria; la libreria De Luca di Chieti, gli alunni, le famiglie e tutto il personale della scuola.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.