Banner Top
Banner Top

San Salvo: approvato il Bilancio sperimentale

Anche per il 2014 il Comune di San Salvo ha approvato il bilancio di previsione con ampio anticipo rispetto alla gran parte delle amministrazioni comunali di questa regione. Un bilancio SOLIDO, VERO E TRASPARENTE che mette in sicurezza i conti e quindi l’intera città.

Non solo. San Salvo è tra le uniche città che approva il bilancio di previsione 2014 “sperimentale “ (sarà obbligatorio per tutti i comuni solo dal 2015).

«Questa scelta di impegno e di coraggio – commenta il sindaco Tiziana Magnacca – ci ha consentito di eliminare quasi del tutto gli effetti pregiudizievoli del tanto contestato patto di stabilità, che, come tutti sanno, è un vero laccio al piede per tutte le amministrazioni. Se non avessimo operato questa scelta, non avremmo potuto effettuare neppure un minimo di investimenti».

Anche il bilancio 2014 si caratterizza fortemente per gli ulteriori tagli ai trasferimenti dallo Stato che sono passati  in pochissimi anni da 4 milioni di euro del 2010 agli attuali 400mila euro. «Lo Stato ci chiede di essere autonomi finanziariamente, e, allo stesso tempo, impone nuove tasse e trattiene per sé quelle comunali (vedasi l’Imu dei capannoni: 4.751.000  euro che sono incassati dallo stato anziché restare ai cittadini di San Salvo)».

L’impegno dell’amministrazione è stato quello di tagliare la spesa improduttiva,  senza tagliare servizi, posti di lavoro, ma soprattutto contenendo la pressione fiscale, in un Comune in cui ancora molto pesano i mutui accesi negli anni precedenti. La spesa annuale degli interessi sui mutui per il 2014 sarà di 602.785 euro oltre euro per il rimborso della quota capitaria per 874.190 euro.

Per volontà dello Stato centrale il Comune di San Salvo ha dovuto adottare  la Iuc (Imposta unica comunale) che di fatto ne rappresenta tre con l’Imu (viene confermata al stessa tariffa), la Tasi (la nuova tassa sulla casa) e la Tari (tassa sui rifiuti).

Un bilancio che vedrà un consistente piano delle opere pubbliche con investimenti per  9 milioni di euro nel triennio 2014/2016. Lo Stato non investe e non ci aiuta a farlo: lo faremo noi come stimolo non solo all’economia del territorio ma anche come strumento di miglioramento della qualità della vita della nostra comunità.

Gli indicatori del bilancio consuntivo confermano il lavoro proficuo svolto lo scorso anno in favore dei cittadini:

• migliora l’autonomia impositiva;

• diminuisce la pressione tributaria;

•  aumenta l’intervento pro capite della Regione Abruzzo con la capacità di attrarre finanziamenti grazie ai progetti presentati;

• diminuisce l’indebitamento per i mutui contratti dalle precedenti amministrazioni passando dai 716,45 euro per cittadino del 2013 ai 664,69 del 2013, certificando la volontà dell’Amministrazione di non indebitare i cittadini;

• si alleggerisce la rigidità della spese corrente dimostrando capacità di tagliare le spese;

­ • migliora il rapporto tra il numero dei dipendenti e la popolazione residente passando da 221 a 199 euro per cittadino a dimostrazione della riduzione delle spese per il personale.

«E’ soprattutto un bilancio trasparente, leggibile e veritiero – conclude il sindaco – che fa da apripista per molte amministrazioni comunali che solo dal prossimo anno dovranno adottarlo con queste nuove caratteristiche che lo avvicinano, di molto, a quello privato».

Come stile che si è dato questa amministrazione comunale sarà fruibile da tutti i cittadini che potranno prendere visione confrontarsi con il Documento unico di programmazione (Dup) che contiene oltre alla relazione finanziaria, gli obiettivi e gli indirizzi strategici e operativi.

foto Gino Bracciale

  • consiglio_06052014
  • consiglio1_06052014
  • consiglio2_06052014
  • consiglio3_06052014
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.