Banner Top
Banner Top

La Protezione Civile bonificherà i siti comunali

Hanno inteso fare il punto della situazione sulle attività del Gruppo comunale della Protezione Civile il sindaco Luciano Lapenna e il responsabile del Gruppo Eustachio Frangione. Questa mattina nel corso di una conferenza stampa nella sala del Gonfalone di Palazzo di Città. Il primo cittadino ha voluto subito ringraziare gli uomini della Protezione Civile vastese per il loro “grande impegno a favore della città, del territorio e di tutta la regione e per la loro disponibilità quando sono chiamati a dare una mano alle Forze dell’Ordine dove si richiede il loro aiuto”.

Un lavoro di volontariato, come ha sottolineato Luciano Lapenna, per il quale il Comune di Vasto spende meno di 40 mila euro per coprire i costi per l’uso dei mezzi (carburante, manutenzione, revisioni e assicurazioni), le divise, il mantenimento della sede a cominciare dal pagamento delle utenze. “A loro non diamo nulla per il loro lavoro”, ha precisato il sindaco che ha aggiunto “come ausiliari nel campo dell’ecologia, danno una grande mano per il controllo della raccolta differenziata e nella repressione dell’abusivismo per quel che riguarda il settore ambientale”. In effetti, come specificherà più tardi il responsabile Frangione, 15 componenti il Gruppo comunale di PC sono stati nominati componenti il corpo degli ispettori ambientali e sono soltanto loro, in quanto pubblici ufficiali, a poter contestare reati. 220 quelli contestati nei primi 19 mesi di convenzione, 255 quelli contestati fino ad oggi e convertiti in verbali di accertamento dalle Forze dell’Ordine. Molti sono stati trasmessi alla Procura e negli eventuali procedimenti il comune di Vasto si costituirà parte civile.

Tornando all’operato della PC vastese, Lapenna ha ricordato la presenza in tutte le manifestazioni a Vasto, dalle sportive alle religiose, e come nel periodo estivo espleti anche il controllo delle spiagge e in tutte le varie manifestazioni di rilievo, dalle Notti bianca e rosa al Vasto Film Festival.

Il primo cittadino ha sottolineato come la Protezione civile vastese sia stata tra i primissimi soccorsi intervenuti quando ci fu il tragico terremoto de L’Aquila, operazione che le è valsa un grande encomio della Prefettura.

“Stiamo portando avanti un altro progetto ambizioso – ha chiosato Lapenna – che a giorni dovrebbe prendere il via e che riguarda la bonifica di tutti i nostri siti che adesso viene fatta da ditte specializzate e dalla Pulchra. Dopo la convenzione dobbiamo approvare il regolamento in Giunta ed avremo un grande risparmio per l’amministrazione”.

Eustachio Frangione, dal 2009 coordinatore del Gruppo comunale di Protezione civile, che esiste dal 1996, ha spiegato come il suo “contingente” sia formato da 35 uomini, questo nonostante le oltre 200 richieste di adesione “ma cerchiamo di tenere una maggiore coesione e professionalità grazie alla selezione naturale, ma anche ai numerosi corsi di perfezionamento”. Frangione ha illustrato le attività del suo Gruppo suddividendole in due rami, quello della Protezione civile generica e quello della vigilanza ambientale. Nel primo rientrano l’antincendio boschivo “dove siamo un riferimento a livello regionale”; l’emergenza neve, che nell’ultimo caso è stata affrontata con un’attività continua h24 per 9 giorni; la ricerca dei dispersi, nella quale è impegnata anche in questi giorni; l’accoglienza di persone in difficoltà, come nel caso dei dieci extracomunitari intercettati all’altezza del casello Vasto Sud; l’assistenza nelle manifestazioni di vario genere; il ripristino del manto stradale dopo gli incidenti mediante l’uso di prodotti certificati. Nel secondo ramo rientra la vigilanza ambientale “in crescita da quando è stata introdotta la raccolta differenziata”. “Abbiamo una convenzione con la cooperativa Cogecstre – ha aggiunto Frangione – per il controllo della riserva di Punta Aderci e dei Decreti di Guardie ittiche volontarie per il controllo delle problematiche dei fiumi, oltre a una convenzione con il Comune di Pollutri per il controllo del bosco di don Venanzio. Siamo abilitati al recupero degli animali ed abbiamo anche un veterinario nel Gruppo. Abbiamo recuperato tanti tassi, rapaci notturni e diurni, upupe”.

Riguardo le convenzioni firmate sono gratuite per l’Ente comunale e consentono il recupero e lo smaltimento nei modi di legge  di pneumatici (ben 350 bollettati finora), di batterie d’auto e non solo (una trentina bollettati), toner e stampanti, carcasse  di animali morti. Di grandissima importanza, infine, il fatto che il Gruppo vastese della protezione Civile è raggiungibile attraverso il numero a trasferimento di chiamata automatico 0873.3013760873.301376 tutti i giorni dell’anno ventiquattro ore al giorno.

  • IMAG0523
  • IMAG0525
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.