Banner Top
Banner Top

Abruzzo, situazione occupazionale drammatica

OPERAI AL LAVOROL’occupazione continua a scendere, facendo diventare drammatica la “situazione lavoro” in Abruzzo. Un documento reso noto questa mattina dalla Cisl regionale non spinge davvero all’ottimismo. Insomma c’è da essere seriamente preoccupati per il futuro dei giovani. Pensate, in quattro anni si sono persi in Abruzzo ben trentamila posti di lavoro: dai 518 mila del 2008 siamo scesi a 490 mila dell’anno scorso. Oggi i disoccupati sono esattamente il doppio: 63 mila contro i 32 mila del 2008. Altri dati: nel 2013 le ore di Cassa integrazione, in Abruzzo, sono aumentate del 15%: siamo passati da 32 milioni di ore nel 2012 a 37 milioni dell’anno scorso. Secondo l’Inps, l’incremento interessa tutti i settori produttivi, ad eccezione del commercio che segna un piccola diminuzione.

Sono dati preoccupanti. Maurizio Spina, segretario regionale Cisl Abruzzo-Molise, dichiara in proposito: “La situazione resta particolarmente difficile. Anche perché le nuove risorse non sono state individuate e perché i 1.600 milioni stanziati dalla legge di stabilità per il 2014 non sono sufficienti a garantire il pagamento degli ammortizzatori fino a tutto il mese di dicembre 2014. Proprio per questo, nell’incontro avuto con il governato Chiodi e l’assessore Gatti, abbiamo chiesto insistentemente di individuare anche risorse proprie per trovare con il Governo una soluzione definitiva”. Un ultimo dato che evidenzia la difficile situazione del lavoro in Abruzzo: sono ben 18 mila gli occupati in meno rispetto all’anno scorso, mentre sono cresciuti i disoccupati. Il tasso di disoccupazione giovanile è passato dal 33% del 2012 al 37,7% del 2013.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.