Banner Top
Banner Top

Disordini all’Aragona, individuata una quarta persona

aragona-disordiniIndividuato il quarto componente del gruppo di ultrà vastesi che hanno bloccato e danneggiato il pullman dei giocatori ospiti dell’Avezzano calcio, sottraendo le borse dei calciatori prima della partita del 16 febbraio scorso.
Immediatamente prima dell’arrivo del pullman, un gruppetto di tifosi aveva spostato una transenna per impedire il passaggio al pullman che di conseguenza era stato costretto a fermarsi. Subito dopo, il gruppo di ultrà, si era avvicinato e aveva danneggiato il mezzo rompendo i tergicristalli e i fanali. Alcuni avevano forzato i portelloni del portabagagli e asportato alcune borse contenenti il materiale sportivo dei giocatori. Gli ultrà erano riusciti a prendere quattro borse e dopo averle aperte, avevano lanciato parte del contenuto per terra ed altro lo avevano sottratto. Infine l’immediato intervento della Polizia che aveva impedito la reazione della squadra ospite che era scesa in strada per recuperare il materiale sportivo.
Grazie al minuzioso lavoro svolto dagli operatori del Commissariato personalmente diretti dal dirigente, il dottor Cesare Ciammaichella, nel raccogliere le testimonianze e nel ricostruire l’accaduto attraverso i filmati e le fotografie, due degli aggressori sono stati riconosciuti, identificati e arrestati per danneggiamento e furto aggravato in concorso, commesso in occasioni di manifestazioni sportive. Un terzo tifoso è stato denunciato a piede libero. Il giudice della udienza direttissima di convalida degli arresti aveva condannato i due tifosi a 4 mesi di reclusione (pena sospesa e nessuna menzione nel casellario giudiziario) oltre alla pena accessoria di 5 anni di D.A.Spo. Identica sanzione accessoria è stata emessa dal Questore di Chieti Dott. Filippo Barboso al terzo tifoso denunciato, anche di G.B. di anni 26 non potrà recarsi allo stadio per i prossimi 5 anni.
Il prosieguo delle indagini, direttamente seguite dal dirigente del Commissariato, ha permesso di individuare N.L.V., di anni 31, che risulta aver partecipato all’aggressione: attraverso le immagini gli inquirenti ritengono chiaro che lo stesso ha avuto parte attiva all’assalto al pullman, pertanto sarà richiesta la medesima misura aggiuntiva del D.A.Spo.
Le indagini proseguono per l’identificazione degli altri tifosi coinvolti .

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.