Banner Top
Banner Top

La Giornata della Memoria a San Salvo

Il sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca, ha partecipato questa mattina a due iniziative per celebrare la Giornata della Memoria con il coinvolgimento degli studenti di ogni ordine e grado della città.

Nella scuola primaria “Ripalta” dell’Istituto Comprensivo n. 2, su iniziativa della dirigente Anna Orsatti, è stato proiettato il filmato con la testimonianza di Liliana Segre, reduce dal campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau, alla presenza dei numerosi genitori degli alunni delle classi quinte. Era presente anche il presidente del Consiglio comunale Eugenio Spadano.

«L’amministrazione comunale – ha spiegato il sindaco – ha avvertito la necessità di vivere questo momento del ricordo per aiutare a non dimenticare la tragedia dell’olocausto. E’ stato importante coinvolgere anche i genitori per riflettere su fatti che hanno segnato profondamente la storia dello scorso secolo. Fatti di una  attualità sconvolgente, perché ancora sussistono episodi di odio e di risentimento verso religioni ed etnie diverse. Bisogna insegnare ai nostri bambini e ai nostri giovani a prendere le distanze da questi sentimenti e di conoscere meglio la storia. Alla scuola è demandato, con il sostegno delle famiglie, il ruolo di formare, valorizzare e accettare le differenze, valori dell’essere umano che vanno riconosciuti e difesi».

Infine al Centro culturale “A. Moro” di San Salvo  si è tenuta la celebrazione del “Giorno della Memoria” 2014 promossa dall’Assessorato alla Cultura e dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con gli studenti, i docenti e i dirigenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore “R. Mattioli” (ITE, Liceo Scientifico, IPSIA), dell’Istituto Comprensivo n. 1 e dell’Istituto Comprensivo n. 2, la manifestazione ha proposto letture e riflessioni attinenti alla Shoah e alla letteratura della memoria in generale con l’esecuzione di brani musicali.

Per l’assessore alla Cultura Giovanni Artese, che ha coordinato l’iniziativa, «la tragedia della persecuzione razziale nazista e dello sterminio degli ebrei suscita ancora sgomento, come una drammatica pagina di storia non del tutto compresa ma impossibile da ignorare. Ed è per questo che abbiamo voluto ricordare con gli studenti i 69 anni trascorsi dall’abbattimento dei cancelli del campo di sterminino di Auschwitz».

Due scolaresche dell’Istituto Comprensivo n. 1 e n. 2 hanno ricevuto riconoscimenti a livello nazionale e regionale per aver partecipato a concorsi sul tema della Shoah. L’amministrazione comunale premierà gli studenti in Comune nel corso di una manifestazione in programma per sabato 1 febbraio.

  • IMG_2230
  • IMG_2233
  • IMG_2237
  • IMG_2246
  • IMG_2250

Ecco le interviste al sindaco Tiziana Magnacca e all’assessore alla Cultura Giovanni Artese.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts