Banner Top
Banner Top

Cupello: sulla questione sicurezza dialogo aperto con la Prefettura

CupelloÈ un problema particolarmente sentito quello della insicurezza nel territorio di Cupello. I continui episodi di furti, scassi e via discorrendo da tempo hanno fatto assumere ai cittadini la percezione di un paese che non è più quello di una volta e bisogna dire che le istituzioni, stavolta, hanno immediatamente dato voce a questo malessere interpellando il Prefetto in prima persona.

Infatti, dal 16 dicembre in poi ben tre sono le missive partite da Cupello in direzione Prefettura di Chieti. In quel giorno era stato il primo cittadino Angelo Pollutri a scrivere a S. E. Fulvio Rocco De Marinis per segnalare ”la grave situazione di insicurezza nella comunità che mi onoro di rappresentare”; una lettera alla quale il Prefetto ha risposto in data 27 dicembre comunicando come il Questore di Chieti avesse provveduto a richiedere “una intensificazione dei servizi di vigilanza, specie serali e notturni, alle Forze di Polizia territoriali”.

Il 7 gennaio è stata la volta di Camillo D’Amico scrivere al Signor Prefetto “sui frequenti e quotidiani furti che avvengono a Cupello”, missiva cui  ha fatto seguito, il 13 gennaio, una nuova sollecitazione del sindaco Pollutri che tornava a chiedere “un conforto fattivo ed operoso  consistente nel dimensionare la nostra locale stazione CC con un numero maggiore di addetti alla sicurezza, utili a superare questo momento difficile di degenerazione della tranquillità dei cittadini”

Il 14 gennaio De Marinis risponde al capogruppo provinciale del PD e per conoscenza al primo cittadino di Cupello con la seguente lettera

Con riferimento alla lettera della S.V. in data 7 gennaio scorso, concernente l’oggetto, si informa che la stessa è stato esaminata in sede di riunione tecnica di coordinamento dei Rappresentanti delle Forze di Polizia, svoltasi il 10 gennaio scorso .

Nel corso della riunione, è stata confermata l’attenzione che gli Organi di Polizia dedicano alla situazione dell’ordine e sicurezza pubblica del territorio di codesto Centro, così come dell’intera provincia, come riferito con prefettizia in data 27 dicembre scorso al Sindaco, che legge per conoscenza.

In particolare, si informa che il Questore di Chieti, con nota del 27 dicembre, ha richiesto un’intensificazione dei servizi di vigilanza, specie serali e notturni, alle Forze di Polizia territoriali.

Si comunica, da ultimo, che la situazione del Comune di Cupello verrà esaminata nella prossima riunione del Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica”

“La risposta fornitami da S.E. il Prefetto di Chieti, Fulvio Rocco De Marinis è carica di speranza ed evidenzia un attenzione per il territorio figlia di una situazione che sta diventando insostenibile”, ha commentato D’Amico.

Emerge che la vigilanza è aumentata, potrà ancora essere accentuata, ove necessario, e la situazione ha un costante monitoraggio. Verrebbe quasi da dire che lo Stato certifica la sua presenza. Chiaramente, per combattere e drenare i frequenti fenomeni delinquenziali, è necessario un realistico gioco di squadra delle Istituzioni, dei cittadini tutti e delle forze dell’ordine i quali, ognuno nell’esercizio del proprio ruolo, possono fornire risposte adeguate e pronte nel combattere un fenomeno che sta esasperando l’intera comunità Cupellese.

La  risposta del Prefetto fornisce elementi di chiarezza e di speranza ma da sola non basta; tutti insieme dobbiamo trarre da essa quella necessaria forza di coagulo per aiutare le forze dell’ordine ad un miglior presidio del territorio e non banalizzare il loro prezioso lavoro di controllo e prevenzioni dei fenomeni delinquenziali”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts