Banner Top
Banner Top

Regione: la Giunta da il via libera al Piano Regolatore del Porto di Vasto

PRG_PortoQuesto pomeriggio la Giunta regionale ha deliberato l’approvazione del Piano Regolatore del Porto di Vasto. Il provvedimento verrà ora sottoposto all’attenzione dell’Emiciclo. Potrebbe essere stata finalmente chiusa una vicenda che si protrae da anni con un’improvvisa accelerazione nell’ultimo biennio. Il Prg portuale, infatti, è stato elaborato nel 2007 e prevede sulla carta il raddoppio dell’attuale infrastruttura con investimenti programmati superiori ai 140 milioni di euro. Il 12 novembre 2012, l’Aula consiliare Vennitti aveva ospitato la firma ufficiale del comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Punta Penna, il tenente di vascello Giuliano D’Urso, in calce al decreto di adozione del nuovo Piano, mentre il 19 giugno scorso, il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, presieduto dall’Ing. Massimo Sessa, aveva espresso parere favorevole al Piano con prescrizioni. Oggi il si della Regione apre nuovi orizzonti per lo scalo vastese.

“Questo provvedimento sia di fondamentale importanza per lo scalo marittimo ritenuto strategico per la nostra regione. In questo modo – sottolineano gli assessori Mauro Febbo e Giandonato Morra  – sarà possibile andare a rafforzare con interventi mirati un altro tassello della rete che comprende tutti i nodi aeroportuali e portuali abruzzesi. Si tratta tra l’altro di un passaggio molto atteso da tutto il territorio del Vastese e del Sangro”.

“Gli interventi messi in campo dalla Regione che hanno interessato lo scalo marittimo – rimarcano gli Assessori regionali – puntano ad apportare vantaggi agli operatori commerciali e della pesca con l’obiettivo di far diventare il porto di Punta Penna sempre più efficiente e raddoppiare le sue attività. Quindi bisogna puntare a rendere il Porto di Vasto ancora più competitivo e al tempo stesso, grazie a questo ulteriore provvedimento, sarà possibile risolvere le criticità della struttura.  Ci teniamo a sottolineare – concludono Morra e Febbo – che, con il via libera a questo Piano regolatore, il Governo regionale ha mantenuto un altro fondamentale impegno preso”.

Lu. Spa.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts