Banner Top
Banner Top

Quadrangolare Volley, la Cucine Lube di Macerata incoronata a Vasto

Cucine Lube Banca Marche Macerata, 29 dic 2013 (2)Come ampiamente previsto, sono stati i biancorossi della Cucine Lube Banca Marche di Macerata ad aggiudicarsi la prima edizione del Quadrangolare Città del Vasto, torneo che ha offerto il meglio della pallavolo italiana, battendo in finale la Sir Safety Perugia per 3-1 (25-23, 21-25, 25-19 e 25-22), dopo la vittoria ottenuta la sera prima, con identico punteggio, nella prima gara giocata contro l’altra formazione umbra partecipante, l’Altotevere Città di Castello, questa volta sconfitta pure dall’Exprivia Molfetta (0-3) nella finale valida per il terzo posto.
Contro la squadra allenata dall’ex giocatore biancorosso Boban Kovac, priva, come anche la compagine cuciniera, dei giocatori serbi della rosa richiamati in patria dalla propria Nazionale che, dal 3 al 5 gennaio disputerà le qualificazioni per i Mondiali 2014 (i centrali Podrascanin e Stankovic in casa Lube, il palleggiatore Mitic, l’opposto Atanasijevic e lo schiacciatore Petric tra i grifoni), il tecnico marchigiano Alberto Giuliani ha confermato l’identico sestetto iniziale già proposto nella prima giornata del quadrangolare, con la sola eccezione del libero Alessandro Paparoni che ha preso il posto di Henno, privilegiando, dunque, gran parte degli atleti della rosa meno utilizzati nel corso della parte di stagione disputata finora.
Per il resto, quindi, ancora spazio in campo per Nat Monopoli al palleggio schierato in diagonale con Leondino Giombini, al centro la coppia formata da Stefano Patriarca e dal giovane Marco Vitelli, infine Matteo Martino e Simone Parodi in banda. Nel corso della partita, comunque, con il PalaBCC pieno come un uovo, gioco d’alto livello in ogni set per la diagonale d’attacco Baranowicz-Zaytsev, mentre a partire dal terzo parziale dentro il martello cileno Bonacic al posto di Martino.
Top scorer dei biancorossi il martello Simone Parodi con 11 punti (77% in attacco su 13 schiacciate, 50% in ricezione su 20 palloni, 1 ace), seguito a quota 10 punti dal terzetto formato da Leondino Giombini (53% in attacco su 17 palloni, 1 ace) e dai baby Vitelli (67% sui primi tempi con ben 6 muri vincenti) e Bonacic (63% in attacco su 13 palloni, 1 muro e 1 ace).
Spettacolo assicurato, insomma, fino all’ultimo minuto quando, il punto che ha segnato la fine della sfida l’ha siglato il giocatore più acclamato nei due giorni della manifestazione: parliamo del talento del volley azzurro Ivan Zaytsev, soprannominato ‘Lo Zar’, figlio del pallavolista russo Vjaceslav e della nuotatrice Irina Pozdnjakova. Prima della finalissima si è giocata una gara-esibizione tra la Nazionale Italiana over 40 e il Team Abruzzo over 40. Alla fine in tanti, specialmente giovanissimi, sono andati a caccia di un flash, di un autografo, un abbraccio o un contatto con i giocatori scesi in campo, Zaytsev in primis, ma non solo, perché tanto calore è andato anche al giovane pallavolista di Paglieta, Marco Vitelli, in forza alla compagine di Macerata; acclamatissimo pure Stefano Patriarca, molisano di Agnone.
Hanno espresso soddisfazione per gli ottimi riscontri di questo torneo, a conferma di quanto la città abbia bisogno di grandi eventi, anche se sono ancora tanti gli insensibili a queste manifestazioni, gli organizzatori Dario Da Roit (ex campione di pallavolo) di DaRo.it e Nando Miscione di Muzak Eventi che si sono avvalsi della fattiva collaborazione della Federazione Italiana Pallavolo Abruzzo e dell’Amministrazione Comunale di Vasto.
Tanto l’entusiasmo sugli spalti nei due giorni che, come detto, hanno giustamente incoronato la Cucine Lube Banca Marche Macerata, capolista in A1 e già Campione d’Inverno e qualificata per la seconda fase della Coppa dei Campioni. E’ calato così il sipario su quella che è stata la prima manifestazione a certi livelli che il territorio ha mai ospitato, ma il PalaBCC ha evocato bei ricordi come la vittoria della Nazionale italiana femminile ai Giochi del Mediterraneo di Pescara 2009. L’auspicio è che anche per il prossimo anno si possa ripetere il connubio tra Vasto e la pallavolo d’alto livello.

CUCINE LUBE BANCA MARCHE MACERATA: Henno (L2), Parodi 11, Paparoni (L1), Zaytsev 7, Vitelli 10, Patriarca 7, Kovar n.e., Martino 5, Monopoli 2, Giombini 10, Bonacic 10, Moretti n.e., Kurek n.e., Baranowicz. All. Giuliani.
SIR SAFETY PERUGIA: Buti 8, Paolucci n.e., Della Corte, Giovi (L1), Cupkovic 23, Barone 1, Della Lunga 17, Bucaioni 3, Vujevic 9, Semenzato 7, Fanuli (L2). All. Kovac.
NOTE: parziali 25-23 (24’), 21-25 (25’), 25-19 (22’) e 25-21 (22’). Macerata bs 17, ace 5, muri 10, errori 4, ricezione 47% (24% prf), attacco 53%. Perugia bs 22, ace 6, muri 7, errori 12, ricezione 56% (35% prf), attacco 48%.

Michele Del Piano

  • Cucine Lube Banca Marche Macerata, 29 dic 2013 (2)
  • Cucine Lube Banca Marche Macerata, 29 dic 2013
  • Quadrangolare Volley, 29 dic 13
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts