Banner Top
Banner Top

Droga, arrestato giovane incensurato sansalvese

Antonio Ricciardi
il giovane arrestato

A seguito di un’intensa e accurata indagine, gli agenti del Settore Anticrimine del Commissariato di Vasto, coordinato dal Dirigente, il dottor Cesare Ciammaichella, hanno tratto in arresto un giovane residente a San Salvo, Antonio Ricciardi, di soli 19 anni, incensurato.
La Polizia ha effettuato servizi mirati e diversi appostamenti nei pressi dei luoghi frequentati dal giovane, in particolar modo nei dintorni della villa comunale di San Salvo, dove era stato segnalato un insolito andirivieni di tossicodipendenti, così – nel tardo pomeriggio di ieri – è scattata l’operazione.
Gli agenti, durante la fase di appostamento, hanno visto il ragazzo entrare velocemente nella propria abitazione per poi riuscire subito dopo, per andare incontro ad un noto tossicodipendente che stazionava nei dintorni. A questo punto gli operatori hanno deciso di procedere al controllo dei due: il ragazzo che era andato per comprare la dose è riuscito a scappare, mentre lo spacciatore, pur tentando di divincolarsi, è stato prontamente bloccato.
Immediatamente è scattata una perquisizione personale nel corso della quale, in una scatola di metallo ben nascosta in una tasca interna del giaccone, sono state trovate 10 dosi di sostanza stupefacente già confezionate singolarmente e pronte per essere smerciate, di un peso complessivo di circa 16 grammi. A quel punto è scattata anche la perquisizione domiciliare, con il supporto di personale dell’Unità Cinofila Antidroga, arrivato appositamente da Pescara.
A seguito della perquisizione domiciliare, all’interno di un mobile di legno, è stato trovato un ulteriore quantitativo di sostanza stupefacente (20 grammi), pezzi di carta stagnola già ritagliati e pronti per confezionare e un bilancino di precisione. Il quantitativo sarebbe bastato per il confezionamento di circa 20 dosi.
Tutto il materiale è stato quindi sequestrato e la sostanza analizzata dalla Polizia Scientifica ha dato esito positivo al reagenti usati e ora se ne dovrà accertare il principio attivo.
Intanto il giovane, accompagnato negli uffici del Commissariato, le varie formalità è stato associato presso il carcere di Torre Sinello, a disposizione dell’autorità giudiziaria. Dovrà rispondere di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts