Banner Top
Banner Top

I Cobas si mobilitano per lo sciopero generale di venerdì

Manifesto-sciopero-generale-18-ottobreÈ stata indetta dai Cobas per venerdì 18 ottobre la giornata di sciopero generale “contro le politiche di austerità, precarietà, povertà, privatizzazioni e disoccupazione, contro il Governo Pd-Pdl che le impone”.
È Domenico Ranieri, della Confederazione Cobas di Vasto, a rilanciare sul territorio le parole d’ordine della manifestazione prevista a Roma “per il rinnovo dei contratti, aumento dei salari, pensioni e riduzione degli orari di lavoro; contro le politiche di austerità in Italia ed Europa e contro il Governo italiano delle larghe intese; contro la disoccupazione di massa, la privatizzazione delle industrie strategiche, gli accordi capestro per i lavoratori e le spese militari, le grandi opere, la privatizzazione dello stato sociale e dei beni comuni”. Nel mirino dei Cobas, anche la riforma Fornero, di cui chiedono la cancellazione, “come promesso in campagna elettorale”.
Inevitabile, dopo le tragedie che si susseguono a largo di Lampedusa, il riferimento anche alla questione dell’immigrazione, per la quale i Cobas chiedono “libertà di circolazione e di residenza dei migranti e rifugiati”, nonché “diritto di cittadinanza per chi nasce in Italia”, rilanciando la discussa questione dello “Ius soli”.
“Manifesteremo a Roma – annuncia il portavoce nazionale Piero Bernocchi – con un corteo da piazza della Repubblica, alle 10, fino a piazza San Giovanni, dove nel pomeriggio si terrà una “accampata” con tende e gazebo, interventi dal palco e ‘speaker’s corner’ per dibattiti su vari temi, e in serata concerto con gruppi musicali e incursioni artistiche. Invitiamo tutti a partecipare anche alla manifestazione nazionale del giorno successivo, alle 14 con un corteo da piazza San Giovanni a Porta Pia, indetta dai Movimenti per l’Abitare”.
Mobilitati, naturalmente, anche le confederazioni locali per contribuire alla riuscita della manifestazione con la partecipazione di iscritti e simpatizzati, che dai centri del vastese confluiranno a Pescara, da dove partiranno gli autobus per Roma. Per informazioni e adesioni è possibile contattare il numero 328-2121068.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts