Banner Top
Banner Top

Droga, evasione e furti, diversi arresti sul territorio

carabinieriDiverse sono state le operazioni che hanno impegnato gli uomini dell’Arma dei Carabinieri sul territorio; a Gessopalena cinque piante di “cannabis indica” di medio fusto sono state rinvenute e sequestrate dai Carabinieri, in un terreno nei pressi di una casa colonica. In arresto, con l’accusa di coltivazione di sostanze stupefacenti, sono finiti un 19enne di Lama dei Peligni ed un 23enne di Taranta Peligna. Denunciato, per lo stesso reato, anche un 17enne.
A rinvenire le piante di cannabis indica sono stati i militari delle Stazioni di Lama dei Peligni e Palena nel corso dei servizi di controllo del territorio. Gli uomini dell’Arma hanno notato la presenza dei due giovani che, con fare sospetto, si aggiravano nei pressi di un terreno ubicato in prossimità di una casa colonica di Gessopalena ed hanno deciso di approfondire i controlli rinvenendo le cinque piante di cannabis indica. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso poi di recuperare nelle abitazioni dei giovani anche tutta l’attrezzatura necessaria per la coltivazione delle stesse. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria i due sono stati tratti in arresto con l’accusa di coltivazione di sostanze stupefacenti e posti entrambi agli arresti domiciliari.

A Lanciano, invece, i Carabinieri della locale Stazione, in ottemperanza alla misura cautelare in carcere emessa dall’autorità giudiziaria frentana, hanno tratto in arresto, con l’accusa di furto con strappo, un rumeno di 20 anni, pluripregiudicato, di fatto già ristretto presso la casa circondariale di Lanciano. Le indagini svolte dagli uomini dell’Arma hanno permesso di accertare che il giovane è l’autore di uno scippo avvenuto lo scorso 6 agosto a Lanciano ai danni di una 67enne del posto. Il rumeno con la complicità di un’altra persona non ancora identificata, a bordo di una moto, aveva avvicinato la malcapitata che si stava recando a casa a piedi e le aveva strappato dal collo una collana. Subito dopo i due erano fuggiti facendo perdere le loro tracce. Immediate le indagini degli uomini dell’Arma che, in breve tempo, hanno permesso di identificare uno degli autori. Sono in corso le indagini dei militari per risalire all’identità dell’altro complice.

E sempre a Lanciano, un giovane sottoposto al regime della detenzione domiciliare si è allontana da casa senza essere autorizzato, ma è stato sorpreso dai Carabinieri. Protagonista dell’episodio un 24enne del posto, arrestato ieri sera con l’accusa di evasione dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile. Gli uomini dell’Arma nel corso di un controllo di routine non lo hanno trovato in casa vedendolo rientrare solo successivamente. Nella sua abitazione i Carabinieri hanno poi trovato anche alcuni grammi di hashish e marjuana in violazione alle prescrizioni impostegli dalla Magistratura di sorveglianza. A nulla sono valse le giustificazioni del 24enne che, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato quindi tratto in arresto con l’accusa di evasione e posto ai domiciliari.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts