Banner Top
Banner Top
Banner Top

Regione: approvato il Regolamento che disciplina le attività agrituristiche

Mauro_Febbo_63La Giunta regionale d’Abruzzo, su proposta dell’assessore all’Agricoltura, Mauro Febbo, ha approvato il Regolamento di attuazione della Legge regionale n.38 del 31.07.2012 che disciplina le attività agrituristiche.

Un testo che definisce i parametri per la verifica del rapporto di connessione; le modalità di esercizio dell’attività agrituristica; le procedure amministrative; i criteri per la classificazione delle aziende agrituristiche; le modalità per l’esecuzione dei controlli ed altri aspetti.

Per Febbo ”l’agriturismo deve diventare un punto strategico per la promozione del territorio e soprattutto delle numerose eccellenze made in Abruzzo; in particolare, l’obiettivo è restituire all’agriturismo la sua natura originaria, quella di fondamentale strumento per la difesa e la valorizzazione dell’immenso patrimonio naturalistico ed enogastronomico abruzzese”.

Con la proposta approvata dalla Giunta regionale, che dovrà passare all’esame del Consiglio, vengono definite 7 tipologie di attività: alloggio, somministrazione di pasti e bevande, organizzazione di degustazioni di prodotti agricoli aziendali trasformati, anche integrati da prodotti delle aziende agricole locali, nonché da prodotti di qualità abruzzesi, compresa la mescita di vini.

A queste, che sono le sole in grado di ottenere, in modo indipendente, il certificato di abilitazione all’esercizio dell’attività agrituristica si aggiungono: organizzazione di attività ricreative, culturali, ippoturistiche, sportive, escursionistiche, naturalistiche, allestimento di strutture museali dedicate al mondo rurale, trasformazione e confezionamento di prodotti, vendita dei prodotti agricoli, svolgimento del ruolo di operatore ambientale e culturale.

La Regione Abruzzo promuove la formazione professionale rivolta agli operatori agrituristici e la consulenza alle imprese agrituristiche (tecnica, fiscale, tributaria e finanziaria, sanitaria e sicurezza). E, con atto amministrativo, definirà la procedura, i criteri e le modalità di classificazione delle strutture ricettive agrituristiche sulla base di classificazioni omogenei approvati dal Ministero delle Politiche agricole e forestali.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts