Banner Top
Banner Top
Banner Top

Confcommercio Chieti, fumata nera per il successore di Allegrino

allegrinoLo sfiduciato Angelo Allegrino non ha ancora un successore: questa la situazione venutasi a creare dopo le dimissioni di gran parte dei componenti il consiglio provinciale e dopo la prima tornata elettorale per la nomina del nuovo presidente della Confcommercio di Chieti. Il 18 luglio scorso, all’Hotel Villa Medici di Lanciano, è andata in scena la riunione burrascosa che tutti si attendevano alla luce anche delle varie riunioni di preparazione per formare le cordate elettive.

Una era stata tenuta anche a Vasto l’8 luglio nel tentativo, appunto, di compattare le forze e cercare di ridare un ruolo importante  alla città istoniense in seno alla guida del sodalizio dei commercianti.

In  lizza per la presidenza, nella serata lancianese, erano Marisa Tiberio e Gianfranco Suriani, ma la seduta che doveva chiudersi con le operazioni di voto e la proclamazione del nuovo numero uno di Confcommercio Chieti è sfociata in accese tensioni placate soltanto dall’arrivo delle Forze dell’ordine. Quindi, elezioni annullate e tutto da rifare in un clima che diventa sempre più incandescente.

Per l’occasione un nuovo incontro tra gli operatori del settore è stato fissato anche a Vasto, sempre alla Società Operaia di Mutuo Soccorso, per giovedì 25 luglio alle 21.00 per valutare attentamente l’accaduto e le mosse da portare avanti nei prossimi importanti appuntamenti.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts