Banner Top
Banner Top

“Il lavoro prima di tutto” convegno alla Sala Vittoria Colonna

sel-convegno-lavoro - 06Crisi economica e lavoro, questi i temi principali dell’incontro di ieri organizzato dalla federazione provinciale di Sel a Vasto, presso la Sala Vittoria Colonna di Palazzo d’Avalos, in piazza del Popolo, che ha registrato la partecipazione del vicepresidente del gruppo Sel alla Camera, Titti Di Salvo.
Ma sono stati numerosi i protagonisti del dibattito, a cominciare dal segretario provinciale del partito, Alessandro Cianci; a seguire, gli interventi di Giuseppe Rucci, segretario provinciale della Filctem Cgil, Franco Caramanico, consigliere Regionale di Sel, Mario Codagnone, segretario provinciale della Fiom Cgil e Carmine Tomeo, responsabile del settore Lavoro di Rifondazione Comunista per l’Abruzzo. Nutrita anche la rappresentanza di amministratori comunali in platea, tra i quali il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Forte, il vicesegretario locale del Pd, Nicola Della Gatta, Anna Suriani, assessore alla Politiche sociali, i consiglieri comunali di Sel Maurizio Vicoli e Mauro Del Piano, e la consigliera comunale di Rifondazione Comunista Paola Cianci.
Filo conduttore del dibattito la difficoltà del mondo del lavoro in una crisi, come sottolineato dai vari interventi, sottovalutata dal Governo Berlusconi al suo arrivo e mal gestita in seguito. Una crisi in nome della quale aziende che in crisi non sono nascondono delocalizzazioni che impoveriscono il sistema produttivo italiano. Inevitabili i riferimenti alla ex Golden Lady e alle crescenti difficoltà del territorio.
“Questa è una crisi senza precedenti – ha sottolineato il segretario provinciale di Sel, Alessandro Cianci – per certi versi peggiore di quella del ’29, almeno per quanto riguarda l’impatto sociale. Il teorema per cui più flessibilità e meno costi avrebbe portato più competitività e produttività è definitivamente fallito”.
In paesi come Stati Uniti e Giappone, ha poi spiegato Rucci della Filctem Cgil, lo stato è intervenuto direttamente con investimenti pubblici a sostegno del lavoro “e di certo non possiamo considerarli bolscevichi”.
Molti anche gli interventi dal pubblico che hanno animato il partecipato dibattito per quasi due ore.

  • sel-convegno-lavoro - 03
  • sel-convegno-lavoro - 06
  • sel-convegno-lavoro - 09
  • convegno-lavoro-sel - 4
  • sel-convegno-lavoro - 15
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts