Banner Top
Banner Top

Legge elettorale regionale: cambiare le norme sulla incandidabilità

emiciclo_1Le sollecitazioni di Fabrizio Di Stefano alla modifica della nuova legge elettorale regionale, di recente approvata dal Consiglio, soprattutto in merito all’incandidabilità  non sembrano un’esclusiva del parlamentare pidiellino. Infatti, lunedì 10 giugno alle ore 11.30, nella sala Figlia di Iorio del Palazzo provinciale di Pescara i Presidenti delle Province abruzzesi, Assessori e Consiglieri provinciali terranno una conferenza stampa per illustrare una proposta di legge recante “Modifiche ed integrazioni alla L.R. 30 dicembre 2004, n.51, recante Disposizioni in materia di ineleggibilità, incompatibilità e decadenza dalla carica di consigliere regionale” approvata dal CAL. La proposta è stata approntata su iniziativa dell’Unione delle Province d’Abruzzo e con essa si chiede al Consiglio regionale di eliminare l’ineleggibilità dei Presidenti delle Province e degli Assessori per il ruolo di Consigliere Regionale alla luce dell’evoluzione in atto circa il futuro delle Province.

Resterà uno dei temi scottanti dell’estate politica oltre a quello nodale del possibile slittamento delle elezioni regionali a marzo, se non addirittura a maggio, del 2014, una decisione allo studio della Giunta regionale che ha già sollevato un vespaio di polemiche.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts