Banner Top
Banner Top

Bandiere Blu, la soddisfazione della Provincia

costa-trabocchiSul fatto che la costa vastese abbia ottenuto l’importante riconoscimento della Bandiera Blu a macchia di leopardo, qualche perplessità certamente resta, ma, d’altronde, non poteva essere altrimenti alla luce dei fatti accaduti nell’ultimo biennio. Così come è logico che il presidente della Provincia, Enrico Di Giuseppantonio, esprima soddisfazione per quell’importante traguardo tagliato da 7 Comuni del litorale teatino, pur dolendosi del fatto che Casalbordino e Torino Di Sangro hanno scelto volontariamente di restarne fuori.

La Bandiera Blu ottenuta da 7 Comuni della Provincia di Chieti – dice Di Giuseppantonio –  conferma l’eccellenza del nostro litorale: fa ingresso nella rosa dei premiati il comune di Francavilla al Mare e si confermano  Ortona,  San Vito Chietino, Fossacesia, Rocca San Giovanni, Vasto e San Salvo.  Vengono premiati gli sforzi di coloro che credono nella tutela del territorio e nel turismo come industria che attrae investimenti e crea occupazione”.

Sulle ragioni che contraddistinguono il riconoscimento della Bandiera Blu, il Presidente Di Giuseppantonio prosegue sottolineando: “E’ un marchio di qualità del mare e dei servizi che vede l’Abruzzo al quarto posto con ben 14 Bandiere Blu e questo dato porta ad un’unica conclusione: dobbiamo investire in un mercato in cui la domanda turistica è sempre più attenta all’ambiente e alla salvaguardia del patrimonio naturalistico” .

E poi ribadisce le tematiche cruciali su cui si è snodato l’intervento del suo Ente “Nella stessa direzione si è mossa finora la Provincia, portando avanti  il Progetto della Via Verde della costa dei Trabocchi e il discorso della tutela della costa contro il fenomeno dell’erosione chiedendo alla Regione di realizzare le opere di difesa e consolidamento, fino ad intraprendere iniziative contro la petrolizzazione del mare antistante la nostra costa in funzione del turismo”.

E’ evidente – conclude il Presidente Di Giuseppantonio – che un vessillo prestigioso come la Bandiera Blu deve essere conservato continuando a lavorare proficuamente sugli indicatori che formano i criteri di giudizio: ovvero impianti di depurazione funzionanti, gestione dei rifiuti, cura dell’arredo urbano e delle spiagge. La Provincia, come sempre, sarà a fianco dei Comuni”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts