Banner Top
Banner Top

Il Comitato VIA regionale dice no alla Spectrum

airguns Anche se potrebbe essere tardi, il Comitato VIA regionale ha espresso parere n on favorevole alla richiesta di permessi di prospezioni in mare avanzata dalla Spectrum Geo Ltd, la società di Woking che aveva predisposto la più intensa campagna di ricerca giacimentale nell’Adriatico dall’Emilia Romagna alla Puglia con l’uso della tecnica dell’airgun. L’intento era ed è, perché la Spectrum ha già ottenuto il lasciapassare del Comitato VIA nazionale, di mappare i fondali per poi rivendere i dati acquisiti a società interessate ad attività estrattive. L’orientamento del Comitato regionale affianca la posizione del Consiglio regionale d’Abruzzo che nella seduta del 20 settembre u. s. aveva già approvato una mozione che impegnava il governatore Gianni Chiodi ad avversare con ogni mezzo il progetto.

Sono state invece rinviate le decisioni inerenti altri due casi scottanti in ambito regionale come la richiesta della società New Edy Srl di Montesilvano per la gestione di un impianto di messa in riserva e trattamento di rifiuti speciali.

L’altro caso eclatante è quello della Nicolaj Srl di Città Sant’Angelo che aveva fatto richiesta di VIA per l’impianto di depurazione delle acque per scarico nel fiume Fino asservito alla piattaforma di trattamento e recupero dei sedimenti di dragaggio fluviali marino-costieri.

Sulla vicenda, però, la procura di Pescara ha disposto, nei giorni scorsi, proprio per i proprietari della Nicolaj, indagati anche per corruzione, il divieto di contrattazione con la pubblica amministrazione, un provvedimento che potrebbe aver influito sulla decisione del Comitato.

Parere favorevole, invece, alla richiesta della società Sama Srl di San Valentino in Abruzzo Citeriore per il rinnovo dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività estrattiva e del ripristino ambientale della cava di gesso.

Il Comitato ha poi espresso parere favorevole, con l’irrogazione di una sanzione amministrativa, alla richiesta della Energia Verde Spa di Spoltore-Cepagatti per la realizzazione di un Parco per la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile costituito da due impianti idroelettrici sul Fiume Pescara. Un progetto avversato, e molto, dagli ambientalisti in quanto difforme da quello approvato.

Lu. Spa.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts