Banner Top
Banner Top

Omicidio Di Tullio: 1 anno e 4 mesi al reo

cacciatoreDunque, condanna per il solo omicidio colposo: questa la decisione assunta stamane dal Tribunale di Vasto nei confronti del sessantenne casalese F. T. che il 31 luglio scorso aveva esploso con la sua carabina il proiettile calibro 12 che provocò il decesso dell’amico concittadino Gabriele Di Tullio a causa della rescissione di un’arteria da cui scaturì il fatale dissanguamento. 1 anno e 4 mesi, questa la pena comminata al reo, che fin dall’inizio aveva giustificato il delitto con il fatto che aveva scambiato l’amico intento a cogliere pannocchie per un cinghiale, dal giudice che ha accolto le istanze di patteggiamento avanzate dal legale dell’imputato, Giovanni Cerella,  per le quali si è proceduto anche ad una udienza a porte chiuse che ha lasciato con l’amaro in bocca parenti ed amici del congiunto. Respinta al mittente, ovvero ai legali di figlie e fratelli di Di Tullio, ovvero Pompeo Del Re ed Angela Pennetta, l’accusa di omissione di soccorso. Oltretutto i legali non hanno potuto costituirsi parte civile nel procedimento.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts