Banner Top
Banner Top

Sel, risalgono le quotazioni della Suriani

Dopo il boccone amaro dello slittamento di Anna Suriani al secondo posto nella lista del Senato per l’Abruzzo alle prossime politiche per la “candidatura d’ufficio” di Roberto Natale, si riaccende la speranza per i simpatizzanti e dirigenti locali di Sinistra Ecologia e Libertà di portare un candidato del territorio in Senato.
Durante l’incontro di ieri sera al ristorante “La taverna” che ha visti protagonisti lo stesso Natale, Anna Suriani e il segretario provinciale, Alessandro Cianci, l’annuncio tanto atteso: Roberto Natale “punta” il seggio dell’Umbria. In caso di “risultato utile” in entrambe le regioni, quindi,  l’ormai ex presidente della Federazione Nazionale della Stampa Italiana lascerà campo libero alla candidata vastese. Chiarito definitivamente questo aspetto fondamentale, tutto è in mano al risultato elettorale.
Risultato che servirà, secondo Natale, a rafforzare quella sinistra di governo che non si nasconde più negli angusti spazi dell’opposizione, “ma vuole chiudere definitivamente il ventennio fangoso del berlusconismo”.
“Non siamo quelli dell’antipolitica – ha sottolineato il capolista Sel – vogliamo piuttosto ridare alla politica la dignità che gli è propria.”
Come uomo dell’informazione, Natale si è soffermato sulle problematiche legate al conflitto di interessi e di un’informazione asservita, precisando: “I nodi centrali della nostra campagna elettorale sono altri, primo tra tutti quello della questione sociale”.
Lavoro, diritti e ambiente le parole chiave dell’avviata campagna elettorale di Sel, un partito che nel territorio ha regalato “molte soddisfazioni – come sottolineato da Anna Suriani – dalla seconda vittoria consecutiva in quella che una volta era la roccaforte di Remo Gaspari ai risultati delle primarie che hanno portato al voto 4mila persone. La bussola che il centrosinistra si è dato e si darà è quella che punta verso il bene comune;  non mi piace il concetto di ‘voto utile’, bisogna però rafforzare la nostra compagine elettorale che tiene quella bussola a sinistra”.
Il segretario provinciale, Alessandro Cianci, introducendo i due candidati al Senato, invece aveva ribadito la necessità di coniugare  le primarie e il loro risultato con “l’apertura a personalità di alto profilo come Roberto Natale attraverso le cui competenze e capacità Sel ottiene certamente un valoro aggiunto”.
E le due esigenze sembrano aver trovato il giusto compromesso, almeno in Abruzzo, con l’impegno di Roberto Natale a scegliere il seggio dell’Umbria. Ma naturalmente i conti non si fanno senza l’oste e l’oste in questione, nel caso specifico, sarà il risultato elettorale.

Natalfrancesco Litterio

  • roberto-natale
  • sel-apertura-campagna-elettorale
  • anna-suriani-alessandro-cianci-roberto-natale
  • anna-suriani-alessandro-cianci-roberto-natale
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts